Il sito taiwanese Digitimes, attraverso questa news, conferma quanto stiamo affermando da più di un anno, e cioè che nVidia con tutta probabilità salterà i 20nm di TSMC per approdare direttamente ai 16nm FinFET, almeno per quanto riguarda le GPU. NVIdia utilizzerà i 20nm SOC solamente per i SoC Tegra successivi a K1, come abbiamo avuto modo di riportare in questa news.

 

 

Già al CeBIT di Hannover, lo scorso marzo, parlando con diversi partner di nVidia, eravamo venuti a conoscenza del fatto che non era in lavorazione alcuna GPU a 20nm, e questo lasciava intendere che non sarebbero mai state commercializzate in futuro. Nel caso lo sviluppo di una GPU a 20nm fosse iniziata dopo il CeBIT, il solo tape out avrebbe richiesto circa un anno, portando alla commercializzazione di una scheda video dotata di questa GPU alla seconda metà del 2015, se non all'inizio del 2016. Una soluzione troppo rischiosa e costosa, considerando che per tale data sarebbero state disponibili GPU a 16nm.

Anche AMD, come nVidia, salterà i 20nm per i 16nm, come abbiamo già avuto modo di affermare più di un anno fa, attraverso un articolo di Hiroshige Goto.

Questa decisione è stata presa in quanto i 20nm non offrono particolari vantaggi prestazionali o sui consumi rispetto ai 28nm HP di TSMC, ma solo dal punto di vista delle dimensioni del chip. Troppo poco per affrontare una spesa così elevata per ridisegnare il chip e realizzare nuove maschere. I 16nm FinFET, a fronte di un costo di poco più elevato, garantiscono frequenze molto più elevate.