Con il mercato dei mini-PC forniti sottoforma di dongle HDMI che cresce a vista d'occhio, grazie sopratutto alle recenti proposte x86 di produttori terzi e ad opera di Intel stessa, Google non poteva certo sottrarsi alla partita.

Nasce così Chromebit, una sorta di alter ego del Compute Stick di Intel realizzato in partnership con Asus. A differenza di quest'ultima soluzione però, dove la fa da padrona l'accoppiata Windows 8.1 with Bing & SoC Atom, al suo interno troveremo Chrome OS animato da un SoC ARM, in particolare la soluzione Rockchip RK3288 accoppiata a 2GB di RAM e 16GB di memoria interna (connessioni Wi-Fi 802.11 ac e Bluetooth 4.0 presenti).

Sarà così capace di trasformare qualsiasi televisore/monitor in una sorta di Chromebook. Naturalmente sarà necessario acquistare un kit mouse+tastiera bluetooth per poterla controllare dal divano, oppure tramite un classico hub da collegare all'unico ingresso USB full-size presente sullo chassis.

Si tratta di una soluzione piuttosto interessante, sopratutto ora che Google ha deciso di permettere agli sviluppatori di convertire le app Android per Chrome OS. Il suo arrivo è previsto durante l'estate, in diverse colorazioni e ad un prezzo certamente inferiore a 100€.

Asus Chromestick

FONTE - Google Chrome Blog