Dopo Asus, che con la Fury STRIX è stata pioniera, Gigabyte è il secondo partner di AMD a sviluppare una scheda video Radeon Fury basata su PCB custom (ricordiamo, invece, che Sapphire e Powercolor utilizzano sulle proprie soluzioni personalizzate il PCB reference della Fury X di AMD abbinato ad un sistema di raffreddamento custom, nDA).

giga fury 1

La GV-R9FURYWF3OC-4GD, questa la sigla della nuova scheda di Gigabyte, sfrutta un circuito stampato 2oz copper (ovvero con una quantità doppia di rame sulle piste di connessione) più una sezione di alimentazione a 8 fasi composta da MOSFET Lower Rds(on), Choke in ferrite e condensatori allo stato solido. L'alimentazione supplementare è fornita da due connessori PEG (PCI-Express Graphics) a 8-pin mentre il sistema di raffreddamento è il WindForce 3X in versione eXtreme, capace di "swattare" carichi da oltre 600W. Quest'ultimo comprende due grossi heatsink in alluminio attraversati da cinque super-pipe in rame (heatipe da 8mm di diametro) e sormontati da 3 ventole con pale aerodinamiche.

giga fury 3

La scheda monta la GPU Fiji in versione PRO (3584 SPs e 224 TMUs) cloccata a 1010MHz con on-package 4GB di memoria video HBM funzionante a 1GHz effettivi. Le uscite video sono cinque: tre DP, una HDMI ed una DVI.

giga fury 2

Prezzo e data di lancio non ancora comunicati.