Le GeForce GTX 750 Ti e GTX 750 sono state le prime soluzioni basate su una GPU appartenente alla famiglia Maxwell. Grazie ai consumi particolarmente contenuti il core grafico GM107 ha permesso di realizzare schede video dalle prestazioni interessanti e prive del connettore di alimentazione ausiliario PEG (PCI-Express Graphic).

Un'altra importante caratteristica delle GPU GM107 è quella di non richiedere l'utilizzo di sistemi di raffreddamento complessi e di facilitare l'adattamento/installazioni di dissipatori privi di ventole o comunque non troppo ingombranti.

Purtroppo nessuno dei partner Nvidia ha deciso di seguire la strada del cooling passivo, Palit è il primo a farlo grazie alle versioni custom delle GeForce GTX 750 Ti e GeForce GTX 750 denominate "KalmX", versione contraddistinte da un sistema di raffreddamento a rumorosità zero (0dBA). Fulcro di queste schede è il particolare dissipatore di calore (voluminoso sì, ma con un ingombro che non supera i 2 slot) dotato di 2 heatpipes in rame nichelato che attraversano il radiatore ai due estremi partendo dalla base di contatto con la GPU (anch'essa in rame).

palit-passive-gtx-750-ti

Queste le specifiche tecniche delle due schede:

palit-passive-gtx-750-ti 5

La commercializzazione di questi due soluzioni avverrà a breve, a prezzi non ancora ufficialmente comunicati.

palit-passive-gtx-750-ti 3