gtx 750 iconLa produzione delle GPU GM107 (Maxwell 1.0) è in EOL ma la domanda delle schede video GTX 750 e GTX 750 Ti è ancora forte. Per fronteggiare questa richiesta Nvidia ha deciso di sfruttare la sovrabbondanza delle GPU GM206, inserendo i chip che non risultano idonei per le GTX 960 / 950 proprio sulla serie GTX 750. E' un trapianto non semplice: il GM206 è più grande (227mm2 vs 148mm2), ha un packeging diverso e richiede un connettore PEG a 6-pin, ma le modifiche al PCB non saranno così invasive visto che i due chip si appoggiano ad uno spazio "ASIC+Memory" quasi identico (entrambi hanno un controller a 128-bit).

La prima scheda a beneficiare di quest'aggiornamento sarà la GTX 750 che utilizzerà il chip GM206-150 (una sola GPC attiva, 4 SMX = 512 CC ), in seguito dovrebbe arrivare la GTX 750 Ti con GM206-200 (5 SMX attivi = 640 CC). Oltre a disabilitare gli SMX malfunzionanti, Nvidia ha disattivato anche metà delle ROP. Ricordiamo che il GM107 dispone di una cache L2 di 2MB, mentre il GM206 ha solo 1MB di L2, ma questo non è un problema perchè il GM206 può contare sulla nuova delta-compression (di terza generazione) e su memorie più veloci.

(clicca sui pulsanti per confrontare le architetture)

Le nuove schede si presentano con un potenziale di overclock superiore, ma i vantaggi del passaggio al GM206 interesseranno soprattutto l'adozione delle feature di ultima generazione anche su soluzioni di fascia medio-bassa: pensiamo al supporto migliore per le DX12, a tutte le tecnologie introdotte da Nvidia con Maxwell 2.0 e alla possibilità di gestire un'uscita HDMI 2.0