Asus si appresta ad introdurre una nuova scheda video della serie ROG (Republic of Gamers). Dopo la recente dual-GPU MARS GTX 760 è in arrivo la GTX 780 Ti Poseidon basata su una singola GPU GK110-425.

asus-rog-gtx-780-ti-poseidon

Su questo particolare modello Asus proporrà una versione migliorata del sistema di raffreddamento ibrido DirectCU H20, soluzione mostrata all'ultimo Computex sulla GTX 760 Poseidon che combina un waterblock per il raffreddamento a liquido ad un radiatore con ventola per la normale dissipazione ad aria ma che nella sua prima incarnazione non ha convinto tanto nè gli appassionati nè lo stesso produttore taiwanese.

Le modifiche apportate per utilizzare il DirectCU H20 hybrid-cooling su una scheda di fascia enthusiast come la GTX 780 Ti sono numerose: si parte dall'aggiunta di 3 heatpipe in rame nichelato, passando per l'inserimento di due ventole da 92mm fino ad arrivare al blocco WB più base di contatto realizzato appositamente la GPU GK110 e per i 12 chip VRAM.

Anche il PCB risulta personalizzato con una nuova sezione di alimentazione a 10 fasi digitali di tipo SAP, al posto della sezione 6+2 PWM del modello reference, ma i connettori esterni PCIe AUX restano in configurazione 6+8pin (e già questo dovrebbe far capire che la GTX 780 Ti Poseidon NON è una scheda per overclocker incalliti, NDR).

Attendiamo indicazioni sulla disponibilità e sul prezzo.