Il più grande store online cinese, Jingdong Mall, ha confermato alla stampa cinese di essere a corto di GTX680, avendone appena tre in magazzino nella giornata odierna. E non si conosce la data di un futuro rifornimento. Altri store cinesi sono rimasti a secco già dopo i primi giorni.

Attualmente la produzione di GTX680 è rivolta soprattutto al suolo statunitense ed europeo (paesi nordici in primis), cioè quelli in cui si deve mantenere un certo nome, essendo i mercati più remunerativi.

Voci provenienti dalla distribuzione per gli OEM, affermano che la consegna iniziale di GTX680 sia stata inferiore alle mille schede video, e che attualmente ne siano state consegnate non più di 11000 nel mondo. Una cifra devvero incredibile, in negativo.

Il sito SemiAccurate conferma i problemi di produzione, e si suppone che questi possano derivare anche da un non perfetto disegno dello stesso GK104, oltre che da quelli intrinsechi di TSMC.  Si pensa che entro pochi mesi possa essere presentata l'evoluzione GK114.

A seguito di queste voci, non deve sorprendere l'utilizzo di GK104 anche per la GTX660, inizialmente pensata per il GK106: evidentemente i chip non pienamente funzionanti sono molti e devono essere smaltiti, così da evitare inutili perdite finanziarie.