Qualche giorno fa OBR ha pubblicato una news in cui affermava che la futura GTX780 di nVidia non sarà equipaggiata con il tanto chiaccherato chip GK110, evoluzione massima dell’architettura Kepler. Questa mastodontica GPU, accreditata di circa 7 miliardi di transistor, dovrebbe equipaggiare solamente le schede video di fascia professionale, le Quadro e le Tesla. Niente schede da gioco con GK110, quindi.

 

 

Cosa andrà a ad equipaggiare la futura GTX780? VideoCardz suppone che la futura top di gamma single chip avrà una GPU con un numero di CUDA Core compreso tra 2048 e 2304, un numero decisamente inferiore ai 2880 preventivati fino ad oggi. Sarà un’evoluzione di GK104, questo chip? Si chiamerà GK114?

Secondo altre voci, discusse nelle nostre news, anche recentemente, GK114 potrebbe essere la GPU alla base di un’evoluzione della famiglia GTX6xx, e potrebbe andare ad equipaggiare un’eventuale GTX680 Ultra.

Ecco quindi che fa la propria comparsa il sito cinese MyDrivers.com, in cui oggi si preannuncia il possibile utilizzo di Maxwell per la GTX780. Maxwell dovrebbe essere commercializzato per l’inizio del 2014, e sarà prodotto a 20nm. nVidia, con Maxwell, non sarà più dipendente solamente da TSMC, ma potrà produrlo anche presso Global Foundries e Samsung, secondo i rumor provenienti direttamente dalla casa in verde.

Se davvero questo fosse lo scenario, potrebbe ripresentarsi una situazione già vista con le GPU della serie G8X e G9X, con un affinamento costante della medesima architettura. nVidia non avrebbe problemi a permetterselo, le attuali GPU Kepler sono decisamente ottime sotto tutti i punti di vista, e potrebbero rimanere competitive per tutto il 2013.