La recente guerra commerciale messa in atto da Trump nei confronti della Cina, e più precisamente del colosso delle telecomunicazioni Huawei, potrebbe favorire - per un breve periodo - noi utenti PC.

Secondo quanto riporta DRAMeXchange, le mancate vendite di Huawei potrebbero provocare una sovrapproduzione di DRAM, innescando un meccanismo inflazionistico in questo settore. I produttori di DRAM, quindi, sarebbero costretti a vendere i propri chip a prezzo più basso (Circa il 10/15%), in quanto l'Offerta supererebbe notevolmente la Domanda.

Non sarebbe quindi impossibile assistere ad un'ulteriore diminuzione dei prezzi dei moduli DDR4 nei prossimi mesi. Ora 16GB di DDR4-3200 costano sui 65 Euro. Forse, per la fine dell'estate, potremmo vedere i medesimi kit a 50 Euro.

Miglio, comunque, non sperare troppo a questa eventuale diminuzione dei prezzi, in quanto Samsung, SK Hynix e Micron stanno già correndo ai ripari, aggiustando la produzione dei propri impianti produttivi per riportare l'Offerta e la Domanda a livelli accettabili. Nel caso vediate prezzi tanto bassi, però, approfittatene subito. ;)