Nella nostra prova dei drive Optane, e nella comparativa tra Optane e Enmotus FuzeDrive, avevamo evidenziato come Intel avesse sbagliato nel non garantire la compatibilità anche con le proprie CPU di fascia più bassa. Chi acquista una CPU Core i5 o i7, infatti, difficilmente sta a lesinare nell'acquisto di un SSD, e soprattutto non acquista un HDD come sistema di storage principale.

Non ci voleva certamente un genio per capire ciò (e noi non lo siamo) o un Master in economia; sarebbe bastato solo un po' di buon senso. Oggi, finalmente, Intel apre la tecnologia Optane anche alle proprie CPU di fascia più bassa, fino ai più basilari Celeron. Grazie a questa mossa la casa di Santa Clara spera di riaccendere un po' di interesse per questi drive, di cui non parla più nessuno, e il cui successo commerciale è stato davvero limitato fino ad ora, nonostante le grandi speranze che vi erano state riposte.

 Leggiamo nella pagina in cui viene descritta la revisione più recente del software dedicato alla gestione dei drive Optane:

  • Intel Optane™ memory support extended to desktop Intel Pentium™ and Intel Celeron™ processors starting with Intel 8th generation systems and Intel RST 17.2 driver or later. You must have the corresponding system BIOS for support. Consult your motherboard/system vendor for more information.