Finalmente, dopo diversi anni d’attesa, possiamo leggere le prime recensioni sulla nuova scheda grafica entry level di Intel dedicata ai videogiocatori, l’Arc A380.

Pubblicizzata da Intel come una vera e propria killer-GPU per la fascia medio bassa, in grado di superare in prestazioni le schede di AMD (Radeon 6400X) e NVIDIA (GTX 1650), nei primi benchmark reali, effettuati con videogiochi e non con suite di benchmark, sta mostrando tutt’altro volto.

 

Come riportato dal canale Shenmedounengce, se nei benchmark sintetici l’Arc 380 è superiore alle due schede citate di AMD e NVIDIA, anche di un buon 50%, nei videogiochi la proposta di Intel invece risulta mediamente più lenta di un 20%. Una bella forbice prestazionale, non c’è che dire!

Nonostante molti utenti già stiano gridando ai cheat da parte di Intel, vogliamo ricordare che i driver, per quanto riguarda le GPU, contano per un buon 50% per le prestazioni. Essendo la prima incarnazione PCI-E della nuova uArch GPU di Intel, è lecito aspettarsi che in futuro vedremo un aumento prestazionale notevole, di release in release dei driver.

Giochi testati: League of Legends, PUBG, GTA5, Tom Raider, Forza Horizon 5 and Red Dead Redemption II

Ricordiamo, in ultimo, che per il momento le GPU discrete di Intel sono in vendita solo in Cina, probabilmente quale mercato di test. Una volta risolte le più importanti criticità software, questa nuova famiglia di GPU sarà commercializzata anche in Europa e in nord America.