Reuters pubblica una notizia sorprendente quanto inaspettata, considerando le dinamiche attuali del mercato dei Tablet. Nonostante Samsung produca da sé ottimi SoC, e nonostante i SoC ARM abbiano un ottimo rapporto qualità/prezzo, il futuro Tab 3 10.1 sarà equipaggiato con SoC Atom basato su architettura CloverTrail+.

 

 

Un fulmine a ciel sereno, che pone finalmente Intel in una posizione di spicco in un mercato che non l'ha mai premiata, ma che comunque getta anche delle ombre: cosa avrà promesso a Samsung, o cosa chiederà Samsung ad Intel per questa opportunità?

Mostrare il proprio logo sulla scocca posteriore di uno dei Tab di maggior successo non è cosa da poco dal punto di vista del marketing. Il nuovo CEO di Intel, Brian Krzanich, evidentemente vuole giocare la partita in campo mobile in maniera decisamente più aggressiva rispetto all'ex Otellini, maggiormente concentrato sui classici mercati x86, cioè quelli Desktop/Notebook e Server: "The Asian electronics giant's decision to begin using Intel in a marquee Android device counts as a coup for the US chipmaker as it races to establish itself in a mobile market it was slow initially to recognize and invest in".

D'altro canto, grazie a questa decisione, finalmente Samsung potrebbe godere del favore del consumatore statunitense, da sempre restio ad acquistare prodotti tecnologici coreani o cinesi. L'utilizzo di un SoC completamente Made in USA potrebbe finalmente dare a Samsung quel boost di vendite su suolo americano che cerca da tempo. Padrona in Europa ed in Asia, la casa coreana ha sempre faticano in Nord America.

Che sia l'inizio di una bella amicizia?

 

 

Noi usiamo i cookie
Questo sito utilizza cookie e tecnologie simili per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online.