Intel ha deciso di entrare nel mondo dei servizi legati alle smart TV Internet ove sono miscelati servizi di live television, programmi disponibili via etere, affitto di video e film e vari altri servizi. L'azienda sta attivamente lavorando con tutta l'industria della TV al fine di creare un servizio eccellente di Internet television, disponibile anche su apparati mobile, stando a quanto affermato da Erik Huggers, vice president e general manager di Intel Media alla conferenza D:Dive Into Media.

"We have been working for (the past) year to set up Intel media, a new group focused on developing an Internet platform. It is not a value play, it is a quality play where we will create a superior experience for the end user," afferma Huggers.

La base del servizio che Intel intende offrire sarà un set-top-box dotato di uno speciale SoC che supporta anche una webcam per riconoscere l'utente e le sue gesture e fornire lui programmi e servizi personalizzati. L'apparato fornirà servizi di live TV, una serie di programmi e show televisivi, video scaricabili a pagamento e non e così via. L'obiettivo è quello di avere un dispositivo all-in-one capace di occuparsi di ogni aspetto legato alle smart TV.

D'altro canto l'offerta non prevede nulla di straordinario, né dal punto di vista hardware né tantomeno circa eventuali programmi offerti dalle major in esclusiva, come invece accadrà, ad esempio, con i piani di Microsoft relativi al servizio Xbox Live TV. Il vantaggio più interessante della smart TV Intel potrebbe essere quello della piena compatibilità con i dispositivi mobile, anche se al momento non sono stati forniti dettagli più precisi.

"I absolutely and completely believe in the world of multiplatform... anytime, anyplace, anywhere. Consumers and audiences expect that nowadays. Yes, we will make services available on other sockets, on other devices, and on other products just like at the BBC. But to get from nothing to 650 devices at the BBC literally took four years. That doesn't happen overnight, but yeah, you bet, that's completely part of the strategy," conclude Huggers.

Image6