ceoDurante il primo keynote dell'IDF 2013, tenuto dal nuovo CEO Brian Krzanich, è stato mostrato un processore Broadwell con tecnologia a 14nm inserito in un laptop perfettamente funzionante.

Krzanich ha affermato che la migrazione verso il nuovo processo produttivo è in linea con la roadmap prevista e che i partner del colosso americano riceveranno i primi sample entro la fine dall'anno, con disponibilità sul mercato attesa nel corso del 2014.

Nella strategia tick-tock d'Intel, Broadwell rappresenta il tick dell'architettura Haswell con dieshrink da 22nm a 14nm. In realtà Bradwell è accreditato anche d'importanti novità sul comparto iGPU rispetto ad Haswell.

intel bdw 14nm

Nel corso del secondo keynote, Kirk Skaugen - senior vice president - ha eseguito una dimostrazione pratica delle capacità di un SoC Bradwell comparandolo con un SoC Haswell nell'esecuzione del test Cinebench. Haswell ha fatto registrare un consumo di 6.8W mentre Broadwell sulla stessa piattaforma si è fermato a 4.9W. La riduzione è del 28%, ma Intel conta di limare ancora qualcosa con i prossimi respin dei chip e di raggiungere il 30% di risparmio energetico a parità di frequenza di clock.

bdw vs HSW

I ridotti consumi hanno spinto Intel ad affermare di poter inserire le versione Ultra Low Voltage di Broadwell su sistemi mobile fanless (cioè primi di sistema di raffreddamento attivo).

fanless