David "Dadi" Perlmutter, Executive VP presso Intel,  è sicuro che il predominio di ARM nel settore ultra mobile avrà vita breve, e che finirà attorno al 2014.

 

 

Per quella data Intel potrà contare sul processo produttivo a 14nm anche per la produzione dei propri SoC e il tallone d’Achille di questi, cioè il consumo eccessivo, sarà ormai un ricordo. Grazie al nodo produttivo a 14nm Intel potrà realizzare SoC potenti, economici e poco esosi, o almeno questa è la visione sperata: “We will launch many products on 14nm. Our plans are advancing and we believe that we will grow the gap and it will give us more advantage”.

Tramite questa strategia, Intel è sicura di diventare leader anche nel settore ultra mobile e la recente presentazione di Haswell in versione SoC all’IDF ne è dimostrazione.

Secondo Intel, infatti, i produttori di SoC ARM avranno notevoli problemi nel produrre a 20nm, e sarà quasi impossibile per gli stessi, entro l’anno 2015, andare oltre tale processo produttivo. Questo comporterà, secondo le stime della casa di Santa Clara, una notevole diminuzione di richieste per i SoC ARM, con conseguente aumento di richiesta per i SoC x86 Made in Intel da parte dei produttori.

Come ha pronosticato anche Merrill Lynch, Intel punterà tutte le proprie carte principalmente sul vantaggio accumulato riguardo il processo produttivo, cosa che già sta cercando di fare con Medfield, seppur con scarsi risultati.

D’altra parte, le fonderie come Samsung e Global Foundries non staranno certamente a guardare, e proprio quest’ultima ha annunciato un aggressivo programma di ricerca, così da raggiungere Intel nel giro di un paio di anni, dal punto di vista tecnologico.

Riuscirà Intel a mantenere invariato il proprio vantaggio, così da recuperare terreno nel market share del settore Ultra Mobile, oppure ARM darà il definitivo colpo di grazia alle speranze di Otellini e Perlmutter? Inoltre, sarà Intel disposta a rivedere al ribasso i costi di vendita dei propri SoC Atom, i quali vengono oggi venduti ad un prezzo quasi cinque volte superiore ai SoC ARM di fascia alta?