Kaveri è il nome di un fiume sacro indiano, le cui acque sarebbero capaci di purificare l'anima, mondandone i peccati, di chi vi si lava. Per AMD, analogamente, Kaveri può rappresentare un nuovo corso, capace di lavare via i peccati degli anni passati, relativi a consumi elevati e prestazioni sottotono.

 

 

Grazie ad HSA, hUMA, una iGPU 2.0 e ai nuovi core Steamroller, le APU basate su Kaveri dovrebbero poter agognare a questo risultato. Purificare il nome di AMD, per riportarla alla pari della semi divinità Intel agli occhi dell'utenza.

Come abbiamo avuto modo di anticipare, Kaveri nella propria massima espressione avrebbe avuto una iGPU basata su architettura GCN 2.0 e dotata di 512SP. Sempre come anticipato, l'IMC dedicato alle GDRR5 è stato messo da parte, e forse sarà utilizzato per una revisione di Kaveri prevista per la fine del 2014. Allo stesso modo di quanto è accaduto per il passaggio Trinity → Richland si assisterà ad un refresh di mezza vita, con tutta probabilità.

 

 

 

AMD punta molto su HSA, come è possibile osservare dalla superficie del Die occupata dalla iGPU (il 47%) e per evitare che cada nell'oblio, come tante altre belle idee, la casa di Sunnyvale sta svolgendo un ottimo lavoro di partnership con aziende grandi e piccole. Con Adobe, per Photoshop e Premiere, con Corel, per WinZip, e via di questo passo. In AMD hanno fatto un lavoro titanico cercando di integrare nel proprio SDK il maggior numero di librerie Open Source per venire incontro alle esigenze di queste software house: OpenCV, Bolt, clMath, Aparapi.

Allo stesso modo, l'utilizzo di Mantle decreterà un notevole boost prestazionale per tutti quei videogiochi che lo utilizzeranno, e non sono pochi. Battlefield 4 è solo al ciliegina sulla torta.

Per il momento AMD ci ha stuzzicato con le specifiche dell'APU di punta A10-7850K, ma il meglio deve ancora venire. Le APU a basso consumo, della serie T, con un ventilato TDP di 35W, faranno la felicità degli appassionati di HTPC nel secondo trimestre del 2014. Certo, il numero relativo ai GFlops generati (856) può sembrare conservativo, ma AMD ha deciso di puntare non tanto sulle prestazioni pure, quanto sul rapporto prestazioni/consumi. L'efficienze del core Steamroller B e dell'iGPU GCN lo permette senza problemi. La caccia alle CPU Intel i3 ed i5 è ufficialmente aperta.