Supportare una determinata tecnologia non sempre significa poi nella pratica poterla utilizzare. E' il caso, ad esempio, delle schede grafiche e delle iGPU moderne che sono in grado di gestire risoluzioni Ultra High Definition 4K ma poi nella pratica non offrono alcuna uscita capace di pilotare gli eventuali display basati sul nuovo standard.

 

gigabyte 4k demo 3

 

Gigabyte Technology ha dato una dimostrazione su come poter risolvere la cosa. Il produttore ha dotato alcune sue schede madri, serie TH, di due connessioni Thunderbolt indipendenti capaci di supportare schermi 4K. Questi ultimi utilizzano segnali di ingresso multipli per poter trasferire l'abnorme flusso di dati visivi che arriva dal chip grafico: con due connessioni TB è possibile gestire risoluzioni fino a 4096x2160 o 3840x2160.

Le due connessioni Thunderbolt gestiscono ognuna un transfer rate di 10Gb/s ed una porta DisplayPort 1.1. I test sono stati effettuati collegando un display Eizo FDH3601 da 4096x2160 progettato per la gestione del traffico aereo e per servizi geofisici ad una scheda madre Gigabyte GA-Z77MX-D3H TH con bios F5, CPU Intel Core i7 3770K con grafica HD4000, sistema operativo Windows 8 e due adattatori mini DisplayPort - DisplayPort.

Tim Handley, deputy director del settore motherboard marketing di Gigabyte ha affermato: “Desktop PC motherboards are all about cutting edge features, performance, and upgradeability, and this is why Gigabyte was the first motherboard company to adopt dual Thunderbolt ports instead of the single port option. When combined with other innovative products, such as Eizo’s 4K resolution FDH3601 monitor, Gigabyte Thunderbolt motherboard users can enjoy next generation display options with their existing platform, without having to wait for future 4K resolution standards.”