Roy Taylor, entrato in AMD questo gennaio, dopo oltre una decade passata in nVidia, ha messo una pulce all'orecchio dai colleghi di Vr-Zone.  

 

 

Come si sta cercando di spingere le vendite delle proprie GPU tramite il Never Settle Bundle, così la casa di Sunnyvale applicherà una promozione alle proprie APU, in particolare alla più performante A10-6800K. Taylor ha parlato di 8-Ball marketing campaign, ma i particolari non sono ancora stati svelati.

Roy Taylor afferma che gli utenti non capiscono ancora perfettamente quali sono i punti di forza delle APU AMD, soprattutto dal punto di vista multimediale, ma in futuro le cose cambieranno, mostrando i rapporti relativi ai costi e ai benefici: “Taylor’s logic comes down to this: Intel’s i5-4670K is $100 more expensive on average than the A10-6800K and a supporting motherboard usually costs between $30-$40 more. Looking at that $140 cost gap, the performance gap is pretty narrow. The Richland A10 has 3,618 PC Mark 8 Home score while the i5-4670k hits 3,688 — a 70 point/2% difference”.

Taylor, quindi, punterà ad una campagna di marketing non più volta a mostrare all'utenza quale casa ha la CPU più potente, quanto a mostrare come Intel stia abusando del proprio marchio per mungere denaro ai propri clienti. Una campagna decisamente d'attacco: “Benchmarks are our friends. In rational measures of products, we win”, ha affermato Taylor, e chissà che questa volta AMD non le suoni ad Intel dal punto di vista pubblicitario. A breve Vr-Zone pubblicherà l'intervista a Roy Taylor in proposito, e personalmente la curiosità mi sta già attanagliando!