Pagine

Per le festività di fine anno abbiamo deciso di rompere il nostro fioretto interno di non pubblicare alcun articolo che rappresentasse una classifica o un elenco di prodotti, in quanto abbiamo sempre considerato questo genere di trafiletti solo un'ottima esca per lettori. Si tratta, insomma, di articoli attira-click, spesso pubblicati dalle testate solo per migliorare i propri introiti pubblicitari (e la natura di queste classifiche, spesso, non fanno che confermare il nostro pensiero).

Proprio per questo, fino ad ora, e quindi per più di tre anni, ci siamo rifiutati di pubblicarne, ma oggi faremo un'eccezione, in quanto ci piace l'idea di condividere con voi lettori la natura degli articoli più letti sul nostro portale. Per noi della redazione si tratta quasi di uno studio di marketing, in quanto ci permette di conoscere i gusti principali di voi lettori, così da indirizzare con maggiore cura i nostri sforzi, pubblicando articoli più mirati nell'arco dei prossimi mesi. Per voi lettori, invece, si tratta di una buona occasione per comprendere, con ancora più certezza, come noi di Bits And Chips siano restii a pubblicare articoli generalisti, i così detti articoli esca (precedentemente citati). In questa classifica, infatti, non troverete curiosità voluttuose, ma solo testi precisi e dedicati al pubblico più esigente.

news 2014

Sperando che possiate passare delle ottime feste, vi aspetteremo sulle nostre pagine nel 2015 per un altro anno straordinario.

Bits and Chips - By experts for experts!


- dalla numero 10 alla numero 6:

• POSIZIONE N. 10 -Nvidia HairWorks, effetti in DirectCompute simili al TressFX di AMD:

hairworksAl decimo posto "in fondo alla classifica" troviamo la nuova tecnologia HairWorks realizzata da Nvidia, realizzata per contrastare la concorrente TressFX made in AMD, e mostrata per la prima volta in Call of Duty: Ghosts mediante l'effetto "Dynamic Fur", tramite il quale è possibile migliorare l'effetto di movimento della pelliccia degli animali (disponibile anche su Far Cry 4).

Al contrario della tecnologia di AMD, la quale ricordiamo è disponibile per tutti gli IHVs (independent hardware vendors), come la stessa Nvidia ed Intel, e che hariscosso un discreto successo per la simulazione realistica dei capelli di Lara Croft nel reboot di Tomb RaiderHairWorks è basata sulle librerie PhysX con linguaggio CUDA (quindi assoluta esclusiva delle GPU Nvidia).

• POSIZIONE N. 9 -CoolerMaster Cosmos SE: modello base!

Coolermaster logoAl nono posto troviamo la recensione dell'interessante case tower Cosmos SE di CoolerMaster, il quale vanta caratteristiche da prodotto di fascia alta ad un prezzo di soli 150€ (contro i 300€ del Cosmos II dal quale deriva).

Siamo rimasti molto soddisfatti dell'ultimo prodotto di casa Coolermaster. Il case in prova mantiene ogni promessa e, forte del nobile retaggio, continua la tradizione della famiglia Cosmos rendendo accessibile ad un pubblico più ampio le caratteristiche di un prodotto di punta, sacrificando lo spazio di espandibilità. Del resto Cosmos SE è un pò più piccolo di Cosmos - S - II: si è fatto quel che si è potuto.

• POSIZIONE N. 8 -APU Carrizo e le Stacked DRAM, un matrimonio possibile:

amd smallAll'ottavo posto troviamo una interessante news riguardo AMD. Secondo recenti voci che circolano negli ambienti vicini a tale azienda, la casa di Sunnyvale avrebbe intenzione di utilizzare le memorie Stacked DRAM in abbinamento alle prossime APU basate su architettura a moduli.Con Carrizo AMD dovrebbe finalmente giungere alla massima espressione, in termini di implementazione, di HSA, rendendo di fatto le unità di calcolo della GPU programmabili al pari di quelle della CPU.

Naturalmente questo tipo di soluzione verrebbe utilizzata secondo le esigenze, in quanto on-package e non on-die, principalmente con le APU dedicate al mercato Server e con le APU di fascia alta. Forse Carrizo ci porterà nuovi processori FX degni di tale nome, dopo quasi 4 anni di Piledriver.

• POSIZIONE N. 7 -Recensione SAPPHIRE R9 290 Vapor-X OC:

290 vapor setupAl settimo posto troviamo la recensione dellaSapphire R9 290 Vapor-X 4GBD5.Dopo aver convertito anche i più scettici sulla bontà delle GPU Hawaii PRO, grazie alla soluzione semi-custom R9 290 Tri-X (PCB di riferimento e sistema di raffreddamento personalizzato), lo storico produttore di Hong Kong prova a spingersi oltre creando la sua prima proposta full-custom (PCB e Cooling personalizzati).

La ricetta di base è molto semplice: si parte dall'ottimo sistema di raffreddamento a tre ventole Tri-X e lo si abbina alla tecnologia Vapor Chamber. Ma per raggiungere l'obiettivo prefissato solo questo non basta: Sapphire ha plasmato (letteralmente) un PCB inedito che si sposa perfettamente con il sistema di raffreddamento in modo da mantere basse le temperature anche sulla restante componentistica on-board in caso di overclock spinti.

• POSIZIONE N. 6 -MotoGP 2014, Milestone riparte con il Motomondiale Next-Gen:

motogp 2014Al sesto posto troviamo invece la recensione dell'emozionante MotoGP 2014- naturalmente per piattaforma PC Windows - realizzato dalla Italianissima Milestone.

Come ci aspettavamo, questo titolo è risultato molto piacevole da giocare, completo (grazie alle nuove modalità di gioco ed alla vasta disponibilità di moto/piloti anche di altri tempi) e parecchio più impegnativo rispetto al precedente MotoGP 2013 (clicca qui per leggerne la nostra recensione).

Tutto merito del rinnovato sistema di guida e di gestione degli avversari, specie nel momento in cui avremo la capacità di affrontarli alla massima difficoltà disponibile, oltre che al nuovo motore grafico, che il più delle volte sembra far miracoli.


- dalla numero 5 alla numero 1:

• POSIZIONE N. 5 -Sapphire R9 290 Tri-X OC, Hawaii trova il suo legittimo dissipatore:

290 trixAl quinto posto di questa top ten troviamo la recensione della Sapphire R9 290 Tri-X OC 4GBD5, arrivata sul mercato prima della precedentemente citata variante Vapor-X.

Subito dopo il lancio delle Radeon R9 290X e R9 290 reference da parte di AMD, tutti hanno atteso con ansia la presentazione delle soluzioni custom dei partner Add-in-Board. L'attesa è giustificata dal fatto che le versioni reference di queste schede soffrono di una marcata fluttuazione verso il basso delle frequenza di clock dovuta al nuovo PowerTune, il quale prova a bilanciare i parametri di temperatura e consumi della GPU Hawaii, quest'ultima coadiuvata da un sistema di raffreddamento reference ritenuto non all'altezza del nuovo chip grafico top di gamma di AMD.

A quasi un anno dalla sua commercializzazione, questa scheda risulta una delle migliori e più "economiche" opzioni(si può tranquillamente acquistare con circa 270€ e ricevere diversi titoli compresi in bundle) tra le soluzioni top di gamma attualmente disponibili.

• POSIZIONE N. 4 -Piattaforma AMD AM1, recensione APU Athlon 5350 'Kabini':

kabiniAl quarto posto troviamo un'altra recensione, ma questa volta riguardante l'APU Athlon 5350 Kabini realizzata sempre da AMD.

Ricordiamo che il socket FS1b e le piattaforme AM1 sono destinate alla fascia entry level del mondo PC, indicati per la realizzazione di mini-PC low-power e sistemi HTPC.

AMD ha integrato in Kabini una CPU a due o quattro core basati su architettura "Jaguar", una GPU Radeon R3 dotata di 128 stream processor Graphics Core Next (GCN), un memory controller DDR3 single-channel (64-bit) e tutto l'apparato di I/O. La scheda madre non necessita di alcun chipset aggiuntivo, permettendo a produttori come ASUS, MSI, Gigabyte, ASRock, ECS e Biostar di fornire modelli a prezzi compresi fra 25 e 35 dollari.

• POSIZIONE N. 3 -Rumor, due nuove CPU FX per sostituire l'FX-8350 e l'FX-8320:

fx smallAl terzo posto di questa classifica troviamo una news che ha riscosso parecchie visite, grazie ai rumour e le informazioni che conteneva.

Durante i primi di luglio, infatti, secondo voci che circolavano tra le redazioni di alcune testate cinesi, veniamo a sapere che AMD aveva intenzione di introdurre sul mercato almeno due nuove CPU FX Octa-Core, sia per sostituire le due CPU FX-8350 e FX-8320, sia per togliere di mezzo i flop FX-9370 e FX-9590.E difatti così è stato, giusto due mesi dopo durante la presentazione all'AMD30Live, dove la casa di Sunnyvale ha ufficializzato i processori FX-8370, FX-8370E e FX-8320E, tutti dotati di 8 core (4 moduli Piledriver).

Mentre l' FX-8370 si avvale di un leggero incremento di clock nel turbo mode (+100MHz ), con specifiche di consumo invariate rispetto all'FX-8350, i modelli FX-8370E e FX-8320E si caratterizzano per il TDP ridotto a 95W (contro i 125W delle restanti soluzioni) grazie ad una diminuzione della frequenza di base.

• POSIZIONE N. 2 -VIA presenterà una nuova architettura x86 tra 2 mesi:

via-logo-250x250

È il mese di luglio quando VIA Technology fa partire sul sito della sussidiaria Centaur Technlogy, realizzatrice delle architetture x86 per la casa madre, un countdown di due mesi, allo scadere dei quali sarebbero stati tolti i veli ad una nuova fantastica architettura x86.

Almeno questo è quanto ci aspettavamo, visti anche i comunicati ed alcuni brevetti, ma siamo rimasti delusi. VIA non ha mostrato nulla, ed anche le nostre richieste di chiarimenti alla dirigenza della casa di Taiwan sono rimaste inascoltate. Sarà per il prossimo anno?

• POSIZIONE N. 1 -Un nuovo processore FX con in bundle un kit AIO in arrivo!

amd liquidAl primo posto, in vetta alla classifica, troviamo la news più letta dell'anno 2014 sul nostro portale.

Durante la fine di giugno, Roy Taylor, Vice President Global Channel Sales presso AMD, attraverso il proprio profilo Twitter, ha pubblicato la foto della confezione di un processore della serie FX, venduto in Bundle con un kit AiO per il raffreddamento a liquido.

L'emozione era tanta ma, proprio come avevamo presupposto, non si è trattato altro che di un bundle comprendente il processore FX-9590 o FX-9370, (precedentemente disponibili all'acquisto da Giugno 2013 solo su PC costruiti e certificati da importanti assemblatori, il che lasciava già intendere l'utilizzo di imponenti sistemi di raffreddamento a liquido) ed appunto un dissipatore a liquido di tipo AiO.