Lenovo presenta oggi, con un comunicato, due nuovi portatili, un Notebook ed un Ultrabook.

Il primo, il ThinkPad X1 Hybrid, è il diretto successore dell'ultimo apprezzato X1, un ultraportatile  sobrio  ma dalla grande cura costruttiva. Caratteristica peculiare di questo nuovo modello è la presenza di un secondo processore e un secondo HD SSD da 16 GB, così da poter avere un vero e proprio secondo PC nel medesimo chassis.


La teconologia Hybrid realizzata da Lenovo permetterà di switchare "da un computer all'altro" in maniera praticamente istantanea attraverso un tasto, garantendo un notevole risparmio energetico. Nel "computer secondario", alla cui base vi è un processore Qualcomm, è installata una distribuzione Linux custom, attraverso cui si potranno eseguire tutti quei compiti che non richiedono una elevata capacità di elaborazione, come per esempio controllare la posta, navigare su internet o vedere un film.


Questa tecnologia, se gestita correttamente, permetterà quasi un raddoppio dell'autonomia, ben 10 ore. Un risultato davvero ragguardevole per un NoteBook con schermo da 13,3". Altra caratterisctica legata alla batteria è la tecnologia RapidCharge: sarà possibile caricare la batteria fino all'80% in soli 30 minuti.
Il prezzo di partenza, per il modello base, sarà di 1599 dollari.

Il secondo modello presentato è la declinazione Lenovo dell'idea Ultrabook di Intel, il ThinkPad T430u. Le differenze rispetto ai modelli delle altre case, dal punto di vista dell'hardware, saranno minime. Sarà, al contrario, stilisticamente minimale e avrà dalla sua una grande cura costruttiva, come ci si aspetterebbe da un ThinkPad. Unica curiosità,è l'assenza di schede video discrete AMD nel configuratore. Oltre all'integrata, sarà possibile scegliere, opzionalmente, solo modelli nVidia.
Il prezzo iniziale sarà di 849 dollari.