Con l'avvento delle schede madri dotate dei chipset serie 7 la situazione per gli utenti si farà più complicata, da un certo punto di vista.

I processori Sandy Bridge ed Ivy Bridge devono fornire la banda per le linee PCI-E, ma i processori IB possono fornire una banda passante maggiore rispetto a SB. Inoltre i processori IB supportano lo standard 3.0, i SB il 2.0. Questo porterà a delle limitazioni di utilizzo.

Facendo un esempio pratico, Ivy Bridge su una scheda madre Z77 può fornire la banda per una singola scheda video PCI-E 16x, oppure per due 8x/8x o per tre 8x/4x/4x. Sandy Bridge offre una via 16x e una dual 8x/8x. Il terzo slot 16x, nel caso fosse presente, non potrà venire utilizzato.

Come è consigliato da MSI ad esempio, per le schede madri Z77: “Due to bandwidth allocation limitations, it is strongly reccomended for users to install 3rd Gen Intel Core processors to enable functionally in the third PCI Express slot”.

Sembra che questo sarà uno dei prezzi da pagare per la retrocompatibilità con i processori Sandy Bridge.