MSI si prepara a presentare il notebook da gaming GX60, un prodotto di fascia alta dedicato a chi, oltre a pretendere le massime prestazioni in ambito videoludico, tiene anche una mano sul portafoglio.

 

 

Il GX60 è dotato della APU A10-4600M, un quad core dalla frequenza di 2,3 GHz (3,2 GHz con il Turbo) e sarà equipaggiato con una quantità di ram DDR3-1600 variabile tra gli 8 e i 16GB. Il reparto storage sarà affidato, secondo le voci, ad un Raid 0 composto da due HDD SSD mSata da 64GB/128GB l’uno (secondo le esigenze), e a questi sarà affiancato un HDD tradizionale da 2,5” da 7200 rpm dai tagli di 500Gb o 750GB.

 

 

Oltre alla scheda video integrata nella APU, la HD7760G, sarà presente anche la punta di diamante di AMD nel settore mobile, la HD7970M, accompagnata da 2GB di GDDR5. La scheda video integrata lavorerà quando il carico di lavoro sarà minimo (visualizzazione DVD/BD, navigazione internet, ecc), mentre la scheda video dedicata sarà chiamata al proprio dovere solo quando si renderà necessaria cotanta potenza. Grazie alla 7970M sarà possibile pilotare fino a tre monitor esterni, grazie alle connessioni HDMI, Mini DisplayPort e VGA.

Lo schermo avrà diagonale di 15,6”, una risoluzione di 1920x1080 e sarà opaco (cosa tanto rara quanto utile). Tra le altre dotazioni  il Wi-Fi 802.11n e il BlueTooth 4.0. La tastiera, in ultimo, è stata realizzata in collaborazione con la casa, famosa tra i videogiocatori, SteelSeries.

Il portatile avrà dimensioni di 395 x 267 x 55 mm e un peso di circa 3,5 Kg. L’alimentatore dato in bundle con il portatile sarà capace di erogare fino a 180W.

Il prezzo non è stato ancora comunicato, ma si prospetta più basso rispetto alle soluzioni GE60 e GE70, dotate di CPU Intel e GPU nVidia.