Contrariamente a quanto era emerso nell'arco dei mesi scorsi, AMD non sembra intenzionata a introdurre un nuovo chipset da abbinare alle CPU Zen 3 attese all'inizio di novembre. Il chipset X570, quindi, continuerà ad essere il chipset di punta, almeno fino alla metà del 2021. Porterà comunque con sé un piccolo, ma interessante miglioramento: finalmente vedremo schede madri con la dissipazione passiva. Addio alla minuscola ventolina che ha infastidito migliaia di utenti!

Secondo quanto ha fatto trapelare Asus, infatti, le prossime X570 ROG Crosshair VIII Dark Hero e ROG Strix B550-XE Gaming non integreranno alcuna ventola per il raffreddamento del chipset.

Tale risultato potrebbe essere stato raggiunto grazie all'utilizzo di una versione migliorata dei 12nm di GlobalFoundries, il nodo 12LP+, al posto dell'ormai vetusto 14LPP.

 

 

Nodo 14LPP 12LP 12LP+
Nanometri 14nm 12nm 12nm
Frequenza a parità di tensione di funzionamento - +10% +32%
Consumi a parità di frequenza - - -40%

 

Per quanto riguarda i possessori delle schede attualmente in commercio, si potranno installare le CPU Ryzen della serie 5000 sulle mainboard dotate di chipset B450, X470 e X570. I possessori delle schede X370 e B350, invece, dovranno sperare nel buon cuore del produttore di turno. Le schede madri entry level dotate del chipset A320, in ultimo, sembrano tagliate fuori, a causa delle sezioni di alimentazione non all'altezza.