Con il lancio dei tre nuovi portatili da gaming della serie G750, basati sulle GPU GeForce GTX 800M di Nvidia, Asus ha migliorato il sistema di raffreddamento delle scheda video su slot MXM: GTX 880M, GTX 870M e GTX 860M (quest'ultima è l'unica equipaggiata con un chip grafico GM107 della nuova generazione Maxwell) in modo da poter sfruttare al meglio la funzione di auto-overclock battezzata "Asus TurboMaster".

Il precedente dissipatore in alluminio è stato sostituito con un monoblocco realizzato in rame. Quest'operazione, oltre ad incrementare l'efficienza e la conducibilità termica, ha consentito agli ingegneri del team ROG di utilizzare una taratura meno aggressiva per quanto riguarda la velocità di rotazione della potente ventola a turbina.

G750-heatsinks2

Invariata la struttura ed il design delle tre hatpipe (anch'esse in rame): due partono direttamente dalla base di contatto con la GPU mentre la terza si sviluppa sopra la placca di contatto che copre i chip VRAM e la zona VRM. Ricordiamo che le schede video Asus GeForce GTX 800M utilizzano un PCB custom con un ingombro superiore a quello "reference", in particolare il modello Asus GTX 880M si distingue per un circuito di alimentazione a 3+1 fasi con una doppia fila di mosFET e condensatori al tantalio SMD ad alta affidabilità.

GTX880M-heatsink