r-series-2AMD presenta oggi la seconda generazione di APU e CPU della serie R destinate al mercato delle soluzioni embedded. Si tratta dei chip conosciuti con il nome in codice "Bald Eagle" che integrano una CPU “Steamroller” (1M/2C e 2M/4C ) ed una GPU con design "GCN 1.1" (fino a 8 CU), con funzioni di risparmio energetico avanzate: come il TDP configurabile.

La famiglia "Bald Eagle" è la prima a portare l'ecosistema HSA (Heterogeneous System Architecture) tra le applicazioni embedded ad alte prestazioni in modo da ottimizzare la distribuzione del carico di lavoro tra CPU e GPU e velocizzare l'esecuzione del calcolo seriale e parallelo.

Le APU R-series di seconda generazione sono disponibili anche in versione "CPU-Only", con il solo processore embedded attivo e l'iGPU disabilitata.

AMD annuncia oggi la seconda generazione di unità di elaborazione accelerata (Accelerated Processing Units, APU) e CPU Embedded R-Series destinate alle applicazioni embedded, precedentemente conosciute con il nome "Bald Eagle". Queste nuove soluzioni sono state progettate per l'utilizzo all'interno delle macchine da gioco, dei dispositivi per la diagnostica per immagini, per il digital signage, per il controllo e l'automazione industriale e per le infrastrutture di comunicazione e di networking che richiedono prestazioni di calcolo e tecnologie di elaborazione grafica leader nel settore.

Le APU e le CPU Embedded R-Series di seconda generazione sono state progettate da AMD per l'utilizzo all'interno di applicazioni embedded di fascia medio - alta caratterizzate da un'elevata intensità di calcolo parallelo e supportano Linux, i sistemi operativi in tempo reale (Real-Time Operating Systems, RTOS) e Windows. Le nuove soluzioni hanno un range di frequenza CPU compreso tra i 2,2 e i 3,6 GHz (con max boost attivo) grazie alla più recente architettura CPU "Steamroller", e tra 533 e 686 MHz per quanto riguarda la GPU, basata su architettura Graphics Core Next (GCN) e progettata per migliorare la resa visiva e le capacità di calcolo parallelo delle applicazioni embedded.

Le APU Embedded R-Series di seconda generazione sono i primi processori a integrare le caratteristiche offerte dall'Heterogeneous System Architecture (HSA), permettendo così alle applicazioni di distribuire i carichi di lavoro in funzione dell'elemento più adatto a svolgerli - sia esso la CPU, la GPU o un acceleratore dedicato come quello per la decodifica video. In questo modo si ottengono prestazioni grafiche 3D fino al 44% superiori e prestazioni di calcolo fino al 46% superiori rispetto alle CPU Intel Haswell Core-i.