Spinta dal crollo verticale delle vendite dei NetBook e dei NetTop, e dalla concorrenza AMD con le CPU Brazos e Zacate, Intel sta cercando nuovi mercati appetibili per inserirvi la piattaforma Atom.


La bassa richiesta del mercato verso le nuove CPU Atom serie N e serie D, core Centerton a 32 nm, stanno convincendo Intel a inserirle in altri settori, come quello Server e Nas.


Il principale punto di forza delle CPU Atom, cioè il basso consumo energetico, potrebbe essere un ottimo volano per convincere aziende e sistemisti ad acquistare la piattaforma Intel per ambienti di lavoro a basso carico.


Inoltre, Intel deve assolutamente cercare di trovare uno sbocco ad Atom anche per recuperare i capitali investiti in ricerca: secondo i piani della casa di Santa Clara nel 2013 dovrebbe vedere la luce il core Silvermont a 22 nm e nel 2014 il core Airmont a 14 nm.


Non riuscire a sfondare in altri mercati oltre a quelli dei NetBook e dei NetTop potrebbe portare ad una prematura scomparsa di Atom, il quale non potrebbe neppure essere riciclato negli Ultrabook, viste le sue prestazioni non all'altezza.

 

 

Noi usiamo i cookie
Questo sito utilizza cookie e tecnologie simili per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online.