nVidia, attraverso fonti ufficiose, ha confermato ad alcuni giornalisti presenti al CES di essere ormai pronta per fare la propria grande entrata in scena nel mercato PC. Grazie a Project Denver la casa del camaleonte punterà a far propria la fetta numericamente più importante, quella dei PC di fascia bassa. Ma come?

 

 

Come ha dimostrato Samsung con il SoC Exynos, i SoC ARM non hanno nulla da invidiare, prestazionalmente parlando, alle CPU x86 di fascia più bassa, ed anzi possono giocare sul prezzo vantaggioso con gli OEM. Un SoC ARM di fascia alta costa circa un terzo di una CPU Atom, con tutto quello che ne consegue dal punto di vista della produzione su scala.

Grazie a Windows RT, nVidia crede di poter avere buone chance, nel caso dovesse giocare bene le proprie carte, nel fare proprio un discreto market share nel mercato PC low budget. Questa decisione è stata presa dovo aver constatato il successo avuto dalle APU di AMD e le scarsissime prestazioni video delle soluzioni Intel: perché quindi non unire le ottime caratteristiche di ARM alle ottime caratteristiche delle GPU nVidia?

Grazie a questa accoppiata si potrebbe effettivamente creare un must have. Un commentatore ha affermato a tal proposito: “L'era del nuovo PC, potente ed efficiente, è arrivata”.

Al CES nVidia dovrebbe presentare qualcosa a riguardo, ma al 99% solo su carta. Nel mentre tutti gli occhi sono puntati su Tegra 4.