Qualche giorno fa abbiamo parlato del pessimo stato in cui versa il mercato delle GPU da gaming a causa della nuova impennata delle monete virtuali. Tra le varie informazioni citate, abbiamo parlato dell'idea di NVIDIA di voler ridurre l'efficienza delle proprie GPU da gaming attraverso dei driver ad hoc. Sfortunatamente questi nuovi driver sono durati, come si suol dire, da Natale a Santo Stefano.

Nell'arco di poche ore i miner hanno trovato un escamotage per aggirare questa limitazione, riportando l'efficienza delle GPU, in questo ambito, ai precedenti fasti. Come citato dallo specialista CryptoLeo sul proprio canale YouTube, le schede video RTX3060 sono ancora in grado di generare oltre 6 Dollari al giorno sfruttando Octopus Mining e Cortex. Le limitazioni imposte da NVIDIA riguardo solo un limitato numero di suite da mining, quindi i vari miner possono comunque sfruttarle per una pletora quasi infinita di altre monete virtuali.

Alla luce di ciò, possiamo confermare che ancora per molti mesi noi videogiocatori saremo impossibilitati ad acquistare una scheda video da gaming a prezzi umani.