Pagine

Conclusioni

Il mercato degli alimentatori per PC, almeno visto dalla parte dei fornitori, sta conoscendo una stagione davvero molto interessante. Nuovi prodotti vengono annunciati ogni giorno e questo rende l'offerta più variegata, allettante e piena di opportunità per l'utente finale. Il problema resta sempre quello della scelta. Per farla in maniera oculata occorrono informazioni più particolareggiate rispetto a quelle fornite dal solo produttore. Un consorzio come quello 80 Plus può essere di enorme aiuto così come recensioni e articoli di approfondimento.

In questo nostro articolo, alla scoperta dell'OCZ PC Power & Cooling Silencer Mk III da 850W, abbiamo potuto toccare con mano un prodotto un po' controverso. Potenza e caratteristiche sono perfettamente adeguate a sistemi di fascia alta, dotati di una o più schede grafiche, processori di fascia alta ed altre periferiche che assorbono elevata corrente ma alcuni particolari fanno pensare che in qualche modo si sia tentato di risparmiare.

Il prodotto offre una serie di cavi configurabili oltre a quelli principali che invece sono fissi. Fra questi ultimi il produttore ne ha anche inseriti due per schede grafiche di tipo a 6+2 poli ad indicare una fascia di mercato preferenziale, quella dei computer gaming per intendersi. La lunghezza dei cavi è ottimale e sufficiente anche ad installazioni in case molto ampi mentre la varietà dei connettori è stata ben congeniata.

Il sistema di raffreddamento prevede una ventola da 140mm che può essere impostata secondo due programmi di funzionamento: uno semi-passivo ove la ventola resta spenta fino a che il carico non raggiunge il 50% della potenza massima ed è adeguato per sistemi con assorbimenti bassi e/o ben ventilati e chiaramente dove la silenziosità risulta essere un parametro importante; l'altro indicato per sistemi gaming che prevede che la ventola resti sempre accesa ad un valore minimo ancora fino al 50% della potenza massima di carico. La curva di salita dal 50% in poi è uguale per entrambi i programmi e segue un andamento parabolico. A nostro avviso qui troviamo un paio di pecche: anzitutto sarebbe stato corretto modificare la curva di intervento anche oltre il 50% di assorbimento in base ai due programmi; in aggiunta la ventola, al minimo dei giri, risulta essere un po' più rumorosa di quella di altri prodotti testati in precedenza.

La configurazione interna segue uno schema moderno adeguato al raggiungimento di efficienze molto elevate come quelle necessarie per ottenere la certificazione 80 Plus Gold. Tale progetto include la realizzazione di un alimentatore switching in grado di ridurre la tensione di rete di 220V ad una tensione continua di +12V per poi trasformare quest'ultima in più linee con tensioni inferiori (+5V, +3,3V, -12V) utilizzando degli stadi DC-DC sincroni. Solo la linea dei +5Vsb resta a sé stante in quanto deve garantire sempre la presenza di tensione, anche a sistema spento. In teoria si tratta di un progetto efficiente e funzionale ma in questo caso abbiamo rilevato degli assorbimenti anche con alimentatore spento. Seppure si tratta di consumi molto contenuti e gli assorbimenti nella condizione di lavoro a vuoto restano molto bassi, non capiamo per quale motivo con interruttore sulla posizione di OFF ci debba essere un qualunque tipo di consumo. In aggiunta, non siamo molto d'accordo sulla semplificazione del filtro di ingresso ove non è stato inserito alcun varistor, utile ad abbattere eventuali spike presenti sulla linea.

La qualità dei componenti utilizzata ci sembra buona, vista la presenza di integrati e mosfet sufficientemente potenti e condensatori giapponesi che supportano temperature fino a 105°C. Le saldature relative al PCB principale, in particolare quelle che riguardano le parti più spesse, sono inguardabili. Decisamente migliori quelle fatte sui componenti con pin piccoli e quelle sulle varie daughterboard.

Lo stile, che inneggia al bianco, ne permette un utilizzo ottimale con chassis dello stesso colore anche se nella maggior parte dei casi l'alimentatore resta relegato a posizioni poco visibili.

Il prezzo di vendita è approssimativamente pari a 160 Euro, un valore tutto sommato non così elevato che va a posizionarsi nella parte bassa della fascia di prezzo di soluzioni 80 Plus Gold dotate di una simile potenza di uscita.