L'utente CapFrameX, già autore di numerosi leak, ha pubblicato un tweet in cui riporta il risultato in Single Thread di una CPU Rocket Lake con il benchmark Cinebench R20. Il punteggio è di tutto rispetto, pari a 655, in linea con il punteggio ST di un Ryzen 9 5950X, pari a circa 649.

 

 

In generale, quindi, si potrebbe pensare che Intel abbia effettivamente recuperato lo svantaggio che oggi possiamo osservare, ma non è così, in quanto la CPU Rocket Lake operava a 5.5 GHz, contro i 4.9 GHz del Ryzen. Intel, quindi, in termini di IPC sembra essere ancora indietro di circa il 10% rispetto a Zen 3. Non va poi dimenticato che le CPU Rocket Lake, attese per l'inizio del 2021, saranno dotate al massimo di otto core (8C/16T), e quindi non potranno concorrere con le CPU Zen 3 (16C/32T) in ambito multithreaded.

In ultimo, poiché le CPU Rocket Lake saranno prodotte ancora con il nodo 14nm 3D-FinFET, i consumi delle CPU 8C/16T potrebbero superare abbondantemente i consumi in full load delle CPU Zen 3 16C/32T, necessari per mantenere una frequenza operativa pari a 5.5 GHz.