NEWCARRIZODurante l'ISSCC (International Solid State Circuits Conference) 2015 AMD ha fornito maggiori dettagli sulla nuova generazione di APU A-Series dedicata ai portatili e ai PC desktop a basso consumo, conosciuta con il nome in codice Carrizo.

Carrizo segnerà il debutto dei core Excavator sul fronte CPU, evoluzione dei core Steamroller utilizzati in Kaveri. L'architettura x86 Excavator punta ad una maggiore efficienza energetica abbinata ad ad un incremento dell'IPC, pur occupando una superficie inferiore a quella dell'x86 Steamroller.

La riduzione dello spazio è resa possibile grazie ad un nuovo design ad alta densità preso in prestito dal mondo delle GPU (ricordiamo che Carrizo sarà costruito ancora con tecnologia a 28nm) ed è servita anche a creare spazio sul die per l'integrazione del southbridge (Carrizo, al contrario di Kaveri, sarà un vero e proprio SoC).

2015 ISSCC AMD APU-page-006

Sul versante iGPU (Integrated Graphics) troviamo una soluzione a 8 CU (Compute Unit, 512 Stream Processor) della generazione GIP8 (microarchitettura GCN 1.2) in grado di sfruttare la nuova tecnica di color-compression e di supportare le DX12.

2015 ISSCC AMD APU-page-003

Carrizo sarà la prima APU con il supporto hardware alla codifica h.265 / HEVC e ai video 4K, parliamo di un upscaling quasi 4 volte più veloce di Kaveri grazie al raddoppio dei motori dedicati alla compressione video, e la prima soluzione pianamente compatibile con le specifiche HSA 1.0 per la programmazione parallela di GPU e CPU.

Novità interessante è l'inserimento della tecnologia AVFS (Adaptive Voltage and Frequency Scaling) per ottimizzare la gestione delle tensioni di alimentazione. Ciascun core Excavator integra 10 sensori per rilevare in tempo reale - e con estrema precisione - i parametri di frequenza, tensione, temperatura e consumo. La combinazione di queste informazione permette all'APU Carrizo di adattare il proprio funzionamento a seconda dei diversi programmi, del cooling e delle piattaforme d'utilizzo. Secondo AMD questa tecnologia consentirà di diminuire i consumi dei core fino al 40% rispetto a quelli di Kaveri.

Anche la GPU beneficerà di una nuova funzione adattiva della combo tensioni/clock che lavorerà in sincrono con quella della CPU.

2015 ISSCC AMD APU-page-009

Siccome stiamo parlando di un chip destinato principalmente alle piattaforme mobile, una particolare attenzione è stata dedicata ai meccanismi di sospensione e di wake-up per prolungare la durata della batteria. A tal proposito AMD ha implementato lo stato di standby S0i3 che, in maniera simile allo sleep-mode S3, abbassa a 50mW (milliwatt) il consumo in sospensione, ma lo fa direttamente in hardware e consente il risveglio dei core in appena 500 millisecondi (in pratica il processo di suspend/resume è quasi istantaneo e non richiede ulteriore energia a causa dell'intervento dell'OS).

2015 ISSCC AMD APU-page-010

Il debutto di Carrizo è previsto nel corso del secondo trimestre dell'anno, non abbiamo ancora una data precisa. AMD si è impegnata per diminuire i consumi e aumentare le prestazioni utilizzando ancora una volta il processo produttivo a 28nm, ma la battaglia contro Broadwell ed i 14nm d'Intel non sarà semplice.