Trapelano le prime informazioni sulla CPU di punta Ryzen ThreadRipper a 32 core che dovrebbe vedere le scaffalature dei negozi tra circa un trimestre, e di cui si è parlato ampiamente durante il Computex appena passato.

In particolare è apparso uno screenshot realizzato dal team taiwanese HKEPC, in cui si mostra un punteggio pari a 6109 nel benchmark Cinebench 15, con la CPU a Default (Turbo fino a 4.2 GHz con l’XFR2 per un limitato numero di core). Naturalmente sono presenti anche diversi altri score, con la CPU overclockata su tutti i core.

La CPU nascosta ed in rosso, invece, altri non è che il prossimo top di gamma Intel su Socket 1151, cioè un 8C/16T, capace di garantire un punteggio di 2212 sempre in Cinebench 15 (Anche se non sappiamo esattamente con quale frequenza, sebbene si vociferi 3.0 o 3.1 GHz). Da notare come la prossima CPU di punta per Socket 1151 (Circa 400 Euro) sembra essere più veloce del Core i9-7900 (999 Euro – Piattaforma Socket 2066).

Ulteriori informazioni trapeleranno sicuramente nei prossimi giorni, in quanto AMD ed Intel stanno rispondendo ad ogni colpo che l’una porta all’altra. Sembra di essere tornati ai primi anni 2000, quando AMD ed Intel combattevano per la supremazia con le uArch K7 e Netburst.