Stando alle informazioni riportate da Donanim Haber, a questo indirizzo, AMD avvierà la produzione delle CPU FX-series di seconda generazione basate sull'architettura Piledriver e conosciute con il nome in codice "Vishera" durante il terzo trimestre dell'anno.

AMD-FX-feature

Vishera continuerà ad utilizzare il socket AM3+ dell'attuale generazione di processori Zambezi (architettura Bulldozer) e sfrutterà ancora un controller delle memorie di tipo dual-channel, con la produzione affidata sempre alla tecnologia a 32nm di Globalfoundries. La novità arriverà dalle ottimizzazioni implementate nei moduli Piledriver che dovrebbero alzare il valore di IPC (Instructions Per Clock) del 10% (con una stima ottimistica Donanim Haber parla di un +15%) rispetto ai moduli Bulldozer e dall'inserimento e supporto di nuove istruzioni .

A seconda del numero dei moduli inseriti (2, 3 o 4) le CPU FX-series di seconda generazione saranno disponibili nelle versioni FX-4300 (4 core/cluster), FX-6300 (6 core/cluste) e FX-8300 (modelli top di gamma con 8 core/cluster).

amd desktop_roadmap