La rinnovata concorrenza in fascia high-end, grazie alla presentazione della Radeon HD 7970 GHz Edition, ha messo in fermento il mercato delle schede video anche durante il periodo estivo. AMD ha una line-up schierata quasi al completo (all'appello manca solo la soluzione dual-GPU "New Zealand") ma è già pronta a rivederla ed aggiornarla per contrastare la rivale Nvidia.

Dopo la GeForce GTX 680 è la GTX 670 a finire nel mirino della casa di Sunnyvale. Invece di utilizzare la versione normale della HD 7970, per contenere i costi di produzione AMD sembra intenzionata a presentare una nuova HD 7950 overcloccata di fabbrica e munita di tecnologia PT-Boost (PowerTune with Boost). La scheda utilizzerà il PCB reference "V2", che meglio si presta alla personalizzazione dei vari partner AIB, e sarà accreditata di una frequenza di clock GPU vicina ai 1000MHz (ricordiamo che la HD 7950 tradizionale opera a 800MHz). Invariate le restanti specifiche tecniche: chip grafico Tahiti PRO con integrati 1792 SPs (GCN), 112 TMUs e 32 ROPs, affiancato da 3GB di VRAM GDDR5 con bus a 384-bit.

Il prezzo sarà identico a quello della GTX 670, 399 Euro, e le prestazioni in linea con la HD 7970 "normale" (quest'ultima probabilmente è destinata a scomparire dai listini).

In questo scenario, secondo quanto ipotizzato da diverse fonti online, è prevedibile un aggiornamento alla tecnologia PT-Boost anche delle GPU Pitcairn della serie HD 7800 in risposta alle prossime soluzione GTX 660 di Nvidia.

pcb V2

FONTE

 

 

Noi usiamo i cookie
Questo sito utilizza cookie e tecnologie simili per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online.