Pagine

Purtroppo, la nostra luna di miele iniziata al momento dell’ipotetico acquisto in un centro commerciale finisce non appena togliamo il NAS dall’imballaggio. E’ stata una relazione intensa, ma decisamente troppo breve. Davanti a noi infatti, troviamo un prodotto realizzato completamente in plastica ad eccezione della parte posteriore in metallo. Le aspettative in noi erano alte, pur conoscendo la politica di QNAP. Da questo punto di vista, nulla è cambiato: i materiali son molto resistenti ed è impossibile riuscire a flettere le plastiche anche esercitando una discreta forza ma ciò non toglie che non restituiscono quella sensazione di prodotto di fascia alta che il prezzo d’acquisto lascerebbe intendere.

Front

Frontalmente troviamo una porta USB 3.0 con il relativo pulsante per la copia automatica, il tasto di accensione e i vari LED di stato, 2 per gli HDD, 2 per le 2 connessioni Ethernet e uno per lo stato del NAS. Solo quelli per le connessioni Ethernet sono arancioni, gli altri sono verdi e nel complesso, risultano particolarmente luminosi, abbastanza da poter infastidire se il NAS viene posizionato accanto alla televisione come illustrato nel retro della confezione. Invisibile ma leggermente percebile in oscurità grazie alla luce prodotta dai LED che attraversando la scocca frontale del prodotto ci svela una differenza in spessore della plastica, troviamo anche il ricevitore IR per il telecomando non presente nel bundle ma fornito come optional. Sul latro sinistro abbiamo delle prese di ventilazione, su quello destro il nulla mentre sul retro troviamo invece la ventola da 70mm, una porta HDMI, due porte Gigabit Lan, due porte USB 2.0 e un’altra 3.0, la presa di alimentazione, la Kensington Lock e un pulsante in alto a destra per il reset della password e delle impostazioni di rete dell’unità.

back

I tray degli HDD son costruiti completamente in plastica e ci restituiscono una sensazione di delicatezza e minor solidità rispetto al resto della struttura, specialmente se si prende in considerazione il loro meccanismo di apertura e chiusura. Nuovamente, da un prodotto in questa fascia di prezzo, ci saremo aspettati molto di più se si considera anche che quelli dell’OMNINAS KD22 di Shuttle, che abbiamo recensito un paio di settimane fa, risultano essere decisamente più robusti e costruiti quasi completamente in metallo nonostante quest’ultimo sia un prodotto dal costo pari ad un 1/3 quello di questo TS-251.

Tray

Sul fondo del NAS troviamo 4 piedini in gomma e alcune indicazioni sul NAS.

11