Pagine

Se quel che stiamo recensendo non fosse un prodotto di QNAP ma uno della Lego, sicuramente avremo trovato sulla confezione il bel simbolo 7+. Disassemblare il TS-251 è infatti decisamente un gioco da ragazzi ma per farlo ovviamente, si invalida la garanzia. A noi questo non importa e allora ecco qui che tolte le due viti poste sul retro, basta far scorrere con una minima pressione le due paratie laterali (così come suggerito dalle freccette sul fondo del prodotto) per aver accesso direttamente alla struttura in metallo e alla componentistica interna.

Chassis

La struttura in metallo in realtà è composta da due elementi ma questi, son tenuti saldi da delle viti che nel complesso posson esser facilmente scambiati per una struttura singola. Scopriamo anche che ogni singola vite presente all’interno, risulta marcata con un pennarello rosso. Difficilmente questi segni combaceranno al rimontaggio, anche se si fa attenzione a riavvitare ogni vite esattamente nel suo alloggiamento originario. Questo rappresenterà un ulteriore indizio dell’avvenuto disassemblaggio del prodotto e quindi, della perdita della garanzia. In ogni caso, saldamente salvaguardata dalla struttura in metallo superiore, troviamo la scheda madre del NAS, grande pressappoco quanto la base del TS-251, …

Board

… dove è possibile trovare l’heatsink per il raffreddamento passivo del SoC Intel Celeron J1800 (2c/2t, 2.41 GHz, Turbo 2,58 GHz con 1 MB di cache L2) e i due moduli di RAM DDR3L da 2GB (4 GB complessivi), 1600 MHz, CL11 ADDS1600C2G11-BMIK prodotti da ADATA con chip di Micron. Troviamo anche l’F71869AD di Fintek per la gestione del risparmio energetico, il Wake-on-LAN e la gestione della ventola, l’ASM1442 di ASMedia per la connessione HDMI e un microcontrollore a 8 bit PIC16F722A di Microchip per la gestione dei LED, del buzzer e, nei modelli più evoluti della linea TS-x51 per la gestione dell’LCD. Dispiace notare l’assenza di una connessione S/PDIF nonostante siano previste sulla board due uscite audio. In ambito Home Theatre sarebbe risultata utile, per evitare di dover usare per forza una connessione HDMI verso il proprio sintoamplificatore o per la connessione con altri tipi di dispositivi che questa entrata proprio non la prevedono.

Daughter

La daughterboard di colore blu situata in basso al centro della motherboard ospita il chip di memoria Flash SLC K9F4G08U0D-SCB0 da 512 MB prodotto da SAMSUNG (utilizzato per la memoria ROM) e l’UCP333CLFG di Apacer; al di sotto di essa troviamo il controller USB 3.0 ASM1074 di ASMedia mentre sul retro della motherboard troviamo i due controller Ethernet Gigabit WGI210AT della famiglia I210 di Intel.

NIC

Nella daughterboard di colore verde con connessione PCIe troviamo le due connessioni SATA per gli HDD, il chip ASM1061 di ASMedia che si occupa della conversione del segnale da SATA a PCIe x1 e un altro microcontrollore a 8 bit PIC16F722A di Microchip, probabilmente per la gestione dei LED degli HDD.

Fan1  SATA2

La ventola in dotazione è infine la FD127025MB della famiglia FD7025 di Y.S. Tech.

Fan1  Fan2