Raspberry-Pi-logoRaspberry Pi Foundation ha finalmente deciso di aggiornare il proprio gioiello, sostituendo l'ormai obsoleto SoC Broadcom BCM2835 mono-core (core ARM11) con il più potente Broadcom BCM2836, quad-core Cortex-A7 @ 900 MHz. La memoria RAM passa da 512MB a 1GB.

Secondo i dati comunicati dalla fondazione, il Broadcom BCM2835 sarebbe in grado di garantire prestazioni fino a sei volte superiori rispetto al precedente SoC, in single thread, e fino a 20 volte più veloce se si utilizzano le SIMD NEON su tutti i core. La GPU, invece, rimarrà la medesima del precedente SoC, la rodata VideoCore IV sempre prodotta da Broadcom, maggiormente votata alla fruizione di contenuti video in alta definizione che alla grafica 3D, questo perché è la iGPU con la più ampia documentazione disponibile alla comunità (recensendo l'HummingBoard, equipaggiata con GPU Vivante, abbiamo compreso benissimo cosa questo voglia significare): “VideoCore IV 3d is the only publicly documented 3d graphics core for ARM-based SoCs, and we want to make Raspberry Pi more open over time, not less” leggiamo sulla pagina ufficiale.

  raspberry pi 2raspberry pi 2

Il Raspberry Pi 2 viene venduto al medesimo prezzo del Raspberry Pi + (35$) e, fattore decisamente interessante, sarà compatibile con il futuro Windows 10. Leggiamo sempre sulla pagina ufficiale che la Raspberry Pi Foundation sta lavorando a stretto contatto con Microsoft per rendere perfettamente compatibili i due prodotti: “For the last six months we've been working closely with Microsoft to bring the forthcoming Windows 10 to Raspberry Pi 2. Microsoft will have much more to share over the coming months. The Raspberry Pi 2-compatible version of Windows 10 will be available free of charge to makers” (Sembra che Windows 10 sarà fornito gratuitamente agli utenti del Raspberry Pi 2).

Forse, finalmente, avremo un computer a bassissimo prezzo perfettamente utilizzabile per l'utilizzo generalista (tipologia di utilizzo che il primo Raspberry Pi non è stato in grado di garantire).