Nel titolo ho volutamente utilizzato un'espressione estrema, “evento tragico”, in quanto sembra che l'utenza si stia strappando i capelli dalla disperazione, dopo che si è venuti a sapere che buona parte della nuova line-up di AMD potrebbe essere composta da GPU già utilizzate nelle serie HD7XXX e 2XX.

 

 

Detto tra noi, il fatto di utilizzare le “vecchie” GPU GCN 1.0 e 1.1 per alcune delle prossime schede video non comporta necessariamente il dover rinunciare alle principali funzionalità delle prossime DirectX12, in quanto le GPU GCN, dalla versione 1.0 alla versione 1.3, le integrerà tutte (tranne qualche cosa di poco conto, voluta principalmente da nVidia per migliorare l'immagine delle proprie GPU Kepler, peggiori delle GPU GCN 1.0 in quanto a funzionalità supportate).

I rebrand che proporrà AMD, quindi, se dal lato delle DirectX12 non avranno problemi (100% di compatibilità con le funzionalità base delle DirectX12), dal lato delle funzionalità “Made in Sunnyvale” potrebbero invece perdere di appeal. Il vero problema di questi rebrand, infatti, sarà il non supporto alle funzionalità relative al TrueAudio ed al FreeSync. Soprattutto l'impossibilità di sfruttare i monitor FreeSync potrebbe far storcere al naso a buona parte dell'utenza, ma si tratterà comunque di proposte dedicate più che altro alla fascia bassa di mercato, e quindi ai giocatori occasionali.

AMD sta mettendo tutte le proprie energie nello sviluppare al meglio le soluzioni 380 e 390, quelle dedicate ai giocatori più incalliti, soprattutto lato driver. Perché fargliene una colpa, considerate le finanze limitate a disposizione?