Pagine

Gli "hard disk portatili" ci accompagnano ormai da parecchio tempo, e sono una delle risorse più importanti sia per i professionisti che hanno il bisogno di aver sempre a portata di mano i propri lavori, sia per i comuni utenti, i quali magari archiviano una piccola libreria di film da vedere poi insieme agli amici, senza il bisogno di portarsi dietro una catasta di DVD o addirittura il computer stesso. 

Questi prodotti, come ogni altro "accessorio" tecnologico, si sono evoluti nel tempo, sia per caratteristiche tecniche, sia per dimensioni (sempre più compatte) sia per capacità (da 500GB a 2/3TB ormai il passo è breve), sia per velocità di trasferimento dati (alcuni dischi rigidi esterni sono dotati di SSD al posto dei comuni HDD).

La recensione di oggi vede come protagonista una delle più recenti "evoluzioni" tra gli HDD portatili, dotato di connettività wireless (pensata quindi anche per i sempre più dispositivi smartphone & tablet) e quindi senza fili: un My Passport Wireless realizzato dalla rinomata azienda Western Digital, meglio conosciuta come WD.

 

wd mypassport wireless pres

 

Maggiori informazioni sui prodotti della serie My Passport Wireless sono disponibili sul sito ufficiale, a questa pagina.

• l'unità da noi recensita è attualmente acquistabile presso i più rinomati shop online per un prezzo che si aggira intorno ai 190€ circa.


Il prodotto è arrivato nei nostri laboratori all'interno della confezione retail, ossia quella che chiunque può trovare al momento dell'acquisto, caratterizzata dal tipico sfondo di colore blu che caratterizza i prodotti dell'azienda.

Al suo interno troviamo:

    • l'HDD portatile;
    • un cavo dati USB 3.0 tipo A/ Micro B;
    • un alimentatore piuttosto compatto;
    • due diversi adattatori per la presa di corrente, compresa quella italiana;
    • la manualistica.

       

  wd wireless confezione front wd wireless confezione rear

   wd wireless confezione interno wd wireless caricabatteria

 

Il caricabatterie/alimentatore è realizzato da APD (acronimo che sta per Asian Power Devices), e fornisce un output pari a 5V/2A.

Il fronte ed il retro del prodotto sono realizzati in materiale plastico di colore nero, mentre i bordi sono d'alluminio; sul retro sono presenti, disposti agli angoli, quattro gommini d'appoggio antiscivolo al fine di assicurare l'unità sulla superficie dle piano d'appoggio.

 

wd wireless front wd wireless rear

 

Il LED di stato che indica l’alimentazione e lo stato della batteria cambia colore e comportamento in base alla situazione:

    • blu (carica pari al 90% o superiore);
    • verde (carica pari al 50-70% circa);
    • arancione (carica pari al 20-49% circa);
    • rossa (carica pari al 8-19% circa);
    • bianca lampeggiante (durante l'avvio o quando sono in corso trasferimenti);
    • bianca pulsante (in stand-by).

       

wd mypassport wireless dimensioni

• le dimensioni delle differenti varianti (da sinistra verso destra) da 500GB, 1TB e 2TB

 

Anche il LED della connessione cambia colore e comportamento in base alla situazione:

    • blu (rete wireless connessa o attiva)
    • arancione (rete wireless connessa a un access point)
    • rosso (connessione assente)
    • blu lampeggiante (WPS avviato e in corso)
    • bianco (dispositivo in uso, come ad esempio durante l'aggiornamento del firmware).

       

    wd wireless pres1 wd wireless pres2

 

Sul bordo sinistro, nella parte alta, è presente un utilissimo lettore di schede SD; sul bordo superiore, invece, trovano posto il tasto di accensione, la porta USB 3.0 ed il tasto WPS.

Sfortunatamente non abbiamo potuto disassemblare l'unità, al fine di ispezionarne al meglio la componentistica interna.

 

wd wireless tasti 2


Per testare le capacità "reali" di questo disco esterno abbiamo utilizzato una configurazione hardware top di gamma, connettendolo direttamente alla porta USB 3.0 presente sul retro della motherboard Maximus VIII Hero realizzata da Asus.

 

Sistema di prova

Processore

 

Intel Core i5 6600K

OC'ed to 4.5GHz

Dissipatore

Enermax Liqtech 240

Memoria RAM

2*8GB DDR4 G.Skill TridentZ

@3200MHz (CL16)

Scheda Madre

ASUS Maximus VIII Hero

dGPU

vendor

frequncies

Nvidia GTX 980

Zotac Reference

1216-7012MHz (boost-memory)

Driver

GeForce WQHL 358.91

SSD

OCZ Arc 100 240GB

HDD

WD Blue 1TB 7200rpm/64MB
Alimentatore

PC Power&Cooling 750W 80+ Bronze

OS

Windows 8.1 x64

 

Tramite l'utility free CrystalDiskInfo siamo riusciti a "scoprire" quale unità è installata all'interno di questo prodotto; nessuna sorpresa, si tratta di un WD10JPVX-11JC3T0.

Questa unità è meglio conosciuta agli utenti come WD Blue 1TB da 2.5", un comune hard disk da 5400RPM che viene spesso installato all'interno dei classici notebook di fascia media e bassa, e venduto al pubblico per circa 70€.

 

wd wireless crystaldiskinfo

 

METODOLOGIA DEI TEST

  • La configurazione di prova comprende tutte le eventuali componenti necessarie per assemblare un computer da gioco e quindi, oltre a CPU/memoria/scheda video e hard disk, anche i sistemi di dissipazione, eventuali sistemi di illuminazione e diverse ventole.
  • L'hard disk principale è stato formattato, sono stati poi installati il sistema operativo, i drivers per le periferiche e, quando necessario, sono state installate patch e aggiornamenti.
  • Ogni test è stato ripetuto per tre volte e, se i risultati di qualche test si mostrano troppo lontani dalla media (elevata varianza), il test stesso è stato di nuovo ripetuto, scartando il risultato non corretto.
  • Per effettuare i Benchmark in Windows è stata selezionata la seguente modalità di Risparmio energetico: "Bilanciato"

Per i nostri benchmark su PC Windows abbiamo utilizzato la medesima suite che in genere potete osservare nelle nostre recensioni degli HDD/SSD.

In tutti i test l'unità risulta capace di oltre 100MB/s e poco più sia per velocità di lettura sia di scrittura sequenziale; solo nel benchmark di AIDA64 notiamo una velocità di scrittura che rasenta i 120MB/s, ma risulta un valore isolato.

Dunque, anche in questo caso nessuna sorpresa. 

 

wd wireless aida64

wd wireless atto wd wireless crystaldiskmark 2


Il My Passport Wireless risulta decisamente semplice ed intuitivo da utilizzare, sopratutto nella modalità "wireless" oltre che in quella classica USB. Difatti, una volta acceso, basta attivare la connessione Wi-Fi tramite l'apposito tasto per far si che questo si colleghi al router di casa/ufficio, ed il gioco è fatto.

Il disco sarà subito disponibile ed accessibile tra i dispositivi di rete, quasi come fosse un NAS. Tramite browser è possibile accedere alla dashboard di controllo, basterà semplicemente visitare la pagina "http://mypassport.local" oppure, nel caso in cui questa non funzionasse, trovarne l'indirizzo IP tramite le periferiche connesse al modem/router.

Questa ci permette di verificare in maniera semplice la quantità di spazio disponibile, oltre che quella occupata (ed in qual modo), e la carica residua della batteria. Ma c'è di più.

Tramite la dashboard potremo accedere a funzionalità avanzate quali il comune cambio della password di accesso, visualizzare lo schema della connessione attualmente in atto, attivare/disattivare la modalità di accesso SSH o FTP, il profilo di utilizzo dell'alimentazione (prestazioni o autonomia), la modalità di importazione dei dati dal lettore SDCard, la diagnostica ed infine l'aggiornamento del firmware. 

 

interfaccia home

 

Tutto ciò può essere visualizzato anche tramite smartphone, visitando la medesima pagina oppure scaricando l'applicazione proprietaria "My Cloud", disponibile sia su iTunes sia sul Play Store. 

E' possibile inoltre accedere al drive anche in assenza di un modem/router, utilizzando lo stesso in modalità "hotspot"; essendo dotato di modulo Wi-Fi 802.11 n con tecnologia MIMO, a questo vi si possono collegare contemporaneamente sino ad 8 differenti dispositivi, e nel frattempo trasmettere ben 4 video in HD contemporaneamente.

Durante i nostri test non abbiamo avuto difatti alcun problema nel fruire di diversi contenuti multimediali, anche video, connettendoci con diversi dispositivi. L'autonomia dello stesso risulta più o meno in linea con i valori dichiarati dalla casa madre (6 ore di streaming video e 20 ore in standby), ma questi naturalmente sono da prendere "con le pinze" perchè naturalmente tutto dipende da come questo viene utilizzato, o meglio stressato; per la ricarica completa servono circa 3 ore.

my cloud play store

clicca qui per scaricare l'app MyCloud tramite il Google Play Store

 

Il My Passport Wireless risulta un dispositivo completo e funzionale, che svoge i compiti per cui è stato progettato senza esitazione (tranne qualche sporadico avvio insolitamente rallentato). Molto utile la disposizione di uno slot SDCard, mentre è decisamente pratica e completa la dashboard; certo, avere a bordo un HDD da almeno 7200RPM sarebbe stato meglio (dobbiamo presto aspettarci una soluzione simile con a bordo un SSD, data la recente acquisizione di SanDisk?? Sarebbe fantastico, sia lato prestazioni sia lato autonomia).

L'unico vero "difetto" che abbiamo trovato in questo prodotto è il prezzo. Ricordiamo che lo street price attuale del modello in prova è pari a 190 Euro, a nostro parere ancora un po' troppo elevato per permettere ad una soluzione del genere di "sfondare" nel mercato dei drive portatili.

Si ringrazia WD per il sample fornito.

wd wireless pres3