Verso la fine di luglio AMD dovrebbe finalmente presentare la Radeon HD 7990, soluzione dual-GPU nome in codice "New Zealand" basata su due chip Tahiti. La scheda era attesa al Computex 2012 d'inizio giugno ma alcuni problemi con il BIOS , probabilmente dovuti l'aggiornamento alla tecnologia PT Boost, hanno ritardato ulteriormente l'annuncio ufficiale.

Alla nota fiera di Taipei abbiamo visto in mostra una paio di Radeon HD 7970 X2, schede custom ottenute affiancando due GPU Tahiti XT (HD 7970) su un solo PCB, sviluppate dai partner della casa di Sunnyvale: HIS e Powercolor. I due modelli, tuttavia, sono ancora in fase di prototipo e alle prese con numerosi bug (comunicazione GPU, problemi di alimentazione, temperature troppo alte ecc.). Con molta probabilità non saranno commercializzati prima della fine del Q3, ad un prezzo sicuramente superiori ai 1000 Dollari USA.

Diversa potrebbe essere la strada seguita da Asus. Il colosso taiwanese avrebbe scelto per la propria configurazione dual-GPU l'adozione di due chip grafici Pitcairn XT (HD 7870). I motivi? Prezzo produttivo contenuto e consumi e temperature più basse. La ROG Ares II, questo il nome della scheda, dovrebbe implementare alcune scelte e tecnologie di raffreddamento già viste nella prima ROG Ares commercializzata da Asus nel 2010 e basata su due GPU Cypress XT (HD 5870). Le indiscrezioni al momento parlano di due GPU funzionanti oltre i 1000MHz, 4GB di VRAM GDDR5 (2x2GB), 2 connettori PCIe a 8 pin per l'alimentazione supplementare, 300W di maximum board power e prezzo vicino ai 749 Dollari USA.

logo ares2