Secondo alcune voci di corridoio, la commercializzazione della prossima iterazione dell'uArch Zen verrà accompagnata dalla presentazione di un solo nuovo chipset, l'X670. Questa notizia non giunge inaspettata, in quanto AMD non ha presentato da molto i chipset di fascia media B550 (2Q20) e di fascia bassa A520 (3Q20), entrambi prodotti da ASMedia e pienamente compatibili con le prossime CPU. Anche l'X670 dovrebbe essere prodotto da ASMedia, e con tutta probabilità potremo tornare ad avere chipset con dissipazione passiva.

Per quanto riguarda i possessori di schede madri dotate di chipset X570, queste supporteranno senza problemi le nuove CPU, previo aggiornamento BIOS: si dovrà, quindi, fare affidamento sui vari vendor per allungarne la longevità. I possessori di schede madri X370 e X470 (come il sottoscritto), dovranno sperare sempre nel buon cuore dei vendor, soprattutto perché alcune schede madri sono dotate di EPROM dalle dimensioni risicate. I nuovi BIOS, quindi, potrebbero garantire il supporto alle nuove CPU, ma perderlo per quelle più vecchie (Zen1?), come è accaduto per le APU Bristol Bridge.