Sapphire Technology ha ufficialmente presentato la HD 7970 6 GB TOXIC Edition. Parliamo della più veloce scheda video a singola GPU mai realizzata dal produttore di Hong Kong, dedicata agli appassionati che cercano il massimo delle prestazioni in ambito videoludico senza compromessi.

HD 7970_TOXIC_6GB 

Basata sul chip Tahiti XT2, questa soluzione si differenzia dalla Radeon HD 7970 GHz Edition per il quantitativo di memoria video GDDR5 raddoppiato, le frequenze di clock notevolmente incrementate, il PCB custom a 12 layer ed il sistema di raffreddamento Vapor-X di ultima generazione.

I 6GB di VRAM garantiscono un frame buffer ideale per il gaming multimonitor e per le applicazioni 3D professionali più esigenti in termini di memoria video. Per ottenere un simile quantitativo Sapphire ha utilizzato ben 24 chip GDDR5, posizionandone 12 sulla parte anteriore del PCB e 12 su quella posteriore.

Le prestazioni sono da primato: di default la scheda opera con frequenze pari a 1050/1100MHz (base/boost) per la GPU e 6000MHz per la memoria video, ma premendo il pulsante "Lethal Boost" si abilita il secondo BIOS che fa schizzare il clock a 1100/1200MHz per la GPU e 6400MHz per le memorie.

L'alimentazione è affidata ad una nuova circuiteria interna battezzata "Suite Lethal Power": con 8 fasi per il VDDC della GPU, una fase aggiuntiva per VDDCI e MVDD, modelli di induttanze “Black Diamond”, e tecnologia DirectFETs con heatsink dedicati. Il tutto supportato da due connettori esterni PCIe a 8-pin.

Il sistema di raffreddamento è il Vapor-X basato sulla tecnica Vapor Chamber, rivisto su questo particolare modello per migliorarne ulteriormente la dissipazione del calore. L'ingombro complessivo è di tre slot per mezzo del generoso radiatore monoblocco, sormontato da 2 ventole da 90mm, collegato alla camera di vapore a contatto con la GPU mediante 4 heatpipe (2 da 8 mm più 2 da 6 mm).

La scheda consente anche di monitorare la temperatura del PCB grazie ad un LED display onboard.

 

 HD 7970_TOXIC_6GB_b