Pagine

Nel tempo divenuti aspetti forse anche più importanti delle performance stesse, per un prodotto destinato anche al salotto di casa è necessario valutare consumi e rumorosità. Siamo infatti certi che nessuno di noi oserebbe mettere a fianco della propria TV un computer che assorbe quanto un ferro da stiro e fa rumore come una lavatrice!

 img22
Nota bene: a valori più bassi corrispondono performances migliori.

Gli assorbimenti sono un vero punto di forza della macchina in prova. Essi restano molto contenuti, tanto da permettere all'EDGE HD3 di essere nella prima posizione della classifica. Nello specifico, rispetto al Mini PC HD2 di generazione precedente si risparmia 1W in modalità desktop (IDLE), mentre si ottiene lo stesso valore di 23W sotto sforzo con 3DMark 2006. L'esecuzione di calcoli intensivi (Prime95) comporta valori di 22W, superiori di 1W rispetto ad HD2 Edge.

rum

La rumorosità, dovuta principalmente alla ventola interna, è elevata, pari a quella del predecessore HD2. Il valore misurato è quello relativo alla ventola funzionante al 100% dei giri, forzandola manualmente dal bios. Nell'uso quotidiano il sistema opera in un range compreso tra il 40% ed il 60% del duty cycle, se si lasciano invariate le impostazioni del bios. Sempre da Bios è possibile gestire la ventola utilizzando il programma Smart, che regola la velocità tra minimo e massimo in base alla temperatura (di default si va dal 40% al 100% dei giri con temperature da 40°C a 60°C). E' possibile impostare un valore di rotazione fisso.

A tal proposito abbiamo registrato anche altri valori di rumorosità a differenti velocità di rotazione:

  1. Ventola al 20% del suo Duty Cycle: 37,7 dBA (ottimo comfort acustico con evidenti surriscaldamenti)
  2. Ventola al 50% del suo Duty Cycle: 40,5 dBA (ventola udibile)
  3. Ventola al 100% del suo Duty Cycle: 45,8 dBA (ventola udibile ed ancora sopportabile)