Pagine

Sapphire EDGE HD3 con APU AMD E-450 e Radeon HD 6320, ovvero come ti rinnovo un prodotto già valido tagliando i ponti col passato. Quel che ci piace osservare è che il sistema studiato da AMD per le macchine dai consumi minimi funziona davvero bene: le prestazioni del prodotto in prova sono, nella maggior parte dei casi, superiori rispetto a quelle dell'Edge HD2, il tutto allo stesso prezzo e con consumi più contenuti! Con poche centinaia di euro si può acquistare un sistema completo di tutto, dotato di estese doti di connettività che include Wi-Fi, USB 3.0 e HDMI e che, sebbene non vada usato per compiti gravosi, affianca egregiamente lo schermo LCD in salotto e permette di fruire dei contenuti della rete stando comodamente seduti in poltrona. Oppure permette alla segretaria di un ufficio di svolgere il proprio lavoro di videoscrittura, gestione di fogli di calcolo e della posta elettronica.

Design e dimensioni. E' innegabile dire che Sapphire EDGE HD3 vanta un design invidiabile: elegante e sobrio allo stesso tempo, trova posto in qualsiasi ambiente, che sia il salotto domestico o la scrivania di qualche ufficio (rimanendo, ovviamente, ben in vista!). Le dimensioni sono quelle di una piccola agenda (volume complessivo di circa mezzo litro) ed il peso, pari a soli 530 grammi, ne consente il facile trasporto. Non è un computer portatile, sia ben chiaro, pensatelo come un prodotto che, all'occorrenza, può seguirvi nella tasca dell'impermeabile.

Performances. AMD ha dimostrato che la piattaforma elaborata per le soluzioni nettop a basso consumo funziona egregiamente, essendo capace di fornire prestazioni allineate o superiori a quelle della concorrenza rappresentata da Intel ATOM ed Nvidia ION. Sapphire Mini PC HD3 monta, infatti, una APU AMD E-450 affiancata da un controller memorie DDR3 ed un core grafico AMD Radeon HD 6320 che, con 80 stream processor ed una velocità di clock oscillante tra i 500 ed i 600 MHz (overclock automatico), ha muscoli a sufficienza per smuovere applicativi videoludici leggeri e garantire una corretta esperienza multimediale.

Memorie. 4 GB DDR3. Un quantitativo di memoria che fa sorridere poichè, ai più, scontato per una macchina moderna. In verità abbiamo apprezzato molto tale dotazione perchè, in passate esperienze, abbiamo trovato soltanto 2 GB. I 4 GB hanno velocità di clock pari a 1333 MHz, timings tradizionali (9-9-9-24) e permettono di gestire correttamente i sistemi operativi Windows di ultima generazione con più applicativi aperti in contemporanea.

Connettività. Ottima, considerate le dimensioni del prodotto. E' importante metterlo in chiaro poichè il Mini PC HD3 Edge è davvero piccolo, ed è risultato difficile ai progettisti trovare spazio per i connettori. Le connessioni a periferiche esterne possono contare su di una coppia di porte USB 2.0 sul retro ed una seconda coppia USB 3.0 frontali; quelle di rete si appoggiano ad un modulo Wi-Fi b/g/n e ad una porta Gigabit Lan; infine, quelle video ad HDMI con Audio e VGA D-SUB 15-pin.

Consumi e rumorosità. I consumi sono ridotti, inferiori a quelli del modello precedente basato su Atom, con valori minimi pari a 18W e massimi di circa 23W. La rumorosità è, invece, un tallone di Achille, ma non superiore a quella del modello HD2. La possibilità di gestione della ventola in modalità smart permette di migliorare il comfort acustico, specie quando il carico di sistema è basso (navigazione Internet).