Pagine

PCB, cooler

Il PCB è assolutamente sovradimensionato se consideriamo le connessioni richieste dal piccolo core Polaris 11. Il package della GPU non ha la cornice esterna ed i chip VRAM sono posizionati a coppia su due dei quattro lati della zona ASIC. Il pettine PCIe ha dimensioni standard (x16) ma utilizza un collegamento con un bus dimezzato a 8x. Sapphire ha scelto di affidarsi alla combo PCIe x8 + PEG 6pin per non avere problemi con la ripartizione della potenza assorbita.

IMG 3573 

La sezione di alimentazione è a 4+1 fasi. I choke sono i Black Diamond ma i driver/MosFET sono di vecchia generazione e diversi da quelli visti sulla RX 480 Nitro+. 

IMG 3580

Il controller che si occupa di regolare la tensione della GPU è l'NCP81022. E' un chip che conosciamo bene e che supporta la regolazione completa via software. I quattro chip di memoria video GDDR5 sono marchiati Micon, hanno una densita di 8Gbit (1GByte) e sono certificati per operare a 7Gb/s con una tensione di 1.5v.

 IMG 3583 IMG 3565

L'esploso della scheda è molto semplice: PCB, heatsink e frame con ventole. Da notare che i MosFET della sezione di alimentazione sono raffreddati solo da una sottile ed elementare placca in alluminio.

 IMG 3590

Il radiatore è sufficientemente compatto. Il pacco lamellare è in alluminio ed è attraversato da due heatpipe in rame nickelato. La base è un doppio blocco costituito da una sezione in rame per il contatto con la GPU ed una in alluminio per i 4 chip VRAM (supportati da 4 pad termici).

IMG 3586

IMG 3588 IMG 3589

Le due ventole hanno un diametro da 80mm e sono di tipo a basso profilo. Hanno un assorbimento massimo di 0.35A  e sfruttano il sistema di ancoraggio rapido Quick Connect. 

IMG 3595