Shuttle continua a dare dimostrazione che PC compatti ma al contempo molto potenti possono essere realizzati. L'ultimo prodotto che arriva dalla filiale europea del produttore racconta come fare per integrare un uno chassis di appena 3 litri con spessore di 7cm, un completo sistema Intel sandy Bridge con scheda madre basata su chipset H61.

Lo slim-PC barebone XH61 supporta i processori Intel Core i3, i5 e i7 di seconda generazione socket LGA1155 con un TDP di massimo 65 Watt. La scheda mette a disposizione due slot per memorie DDR3 per una capacità massima di 16 GB.

Fra le caratteristiche principali del sistema troviamo un bios UEFI, 4 porte SATA 2 (3 Gbit/s) 6 porte USB 2.0, audio 7.1 channel, Gigabit LAN e Kensington Lock. Le uscite video HDMI e D-Sub pilotate dal controller grafico integrato nella CPU di gestire fino a due monitor e ottenere una riproduzione fluida di video HD.

Il case, anche se molto compatto (24,2 x 20 x 7,3 cm), permette comunque di installare una unità ottica slimline ed un disco fisso da 2,5" o SSD. L'alimentatore da 90 Watt di potenza è invece esterno.

logo

"Con l'XH61 i processori Intel Core di seconda generazione fanno il loro ingresso tra i nostri PC più veloci e più piccoli", afferma Tom Seiffert, Head of Marketing & PR di Shuttle Computer Handels GmbH. "Il formato di un XH61 o del suo precedecessore XG41 ha dimostrato la sua praticità d'uso e continuerà a essere utilizzato anche in futuro. I PC da 3 litri rappresentano un buon compromesso tra ingombro e potenza di calcolo."

Per l'XH61 sono disponibili alcuni accessori come il PS01 per posizionarlo in senso verticale ed il supporto per monitor VESA PV02. Il prezzo consigliato da Shuttle per l’XPC Barebone XH61 è di 177 euro (IVA 21% inclusa).

Maggiori informazioni sono disponibili all'indirizzo: www.shuttle.eu/it/prodotti/slim/xh61/panoramica/