Le ultime vicende interne e di mercato stanno portando nuovamente Intel e Nvidia ad occupare le prime pagine dei siti web specializzati che hanno riesumato la vecchia storia di una possibile acquisizione della seconda ad opera della prima. La fusione delle due aziende potrebbe portare anche Jen-Hsun Huang, attualmente co-founder e chief executive di Nvidia, alla guida della "nuova" Intel, occupando il posto del dimissionario Paul Otellini

La prima avvisaglia di una simile mossa c'era stata nel 2006, in occasione dell'acquisizione di ATI da parte di AMD. All'epoca, Intel propose l'acquisizione di Nvidia e, dopo molti colloqui, Nvidia rifiutò il take-over. Allo stesso modo Nvidia rifiutò di fornite una licenza ad Intel per la tecnologia delle schede GeForce da integrare nella iGPU dei processori Core i-series “Ivy Bridge” e “Sandy Bridge”.

Ma la disponibilità di una poltrona di CEO in Intel, che Jen-Hsun Huang potrebbe occupare, renderebbe la cosa molto più dolce. Il management di Intel ha tenuto un meeting con il management di Nvidia, come riporta BrightSideOfNews, proprio per discutere di queste possibilità, dall'acquisizione ad eventuali collaborazioni.

Il contenuto degli incontri è al momento tenuto in gran segreto e di certo non verrà fatta parola fino a che eventuali accordi non saranno finalizzati.

Restiamo comunque molto scettici circa una fusione per le enormi differenze fra le due aziende, ma sarebbe bello immaginare cosa potrebbe accadere, come fatto in passato da Nomura Securities.

nvidia headquarters