Arrivano dal sito svedese Sweclockers le voci relativamente alla commercializzazione di nuove CPU AMD, Core Piledriver, ma con Frequenze e TDP decisamente più elevati rispetto a quelle attualmente in commercio.

 

 

Le CPU Centurion, di cui era parlato qualche settimana fa, potrebbero morire ancora prima di nascere. L'aver spostato le CPU FX dalla fascia Enthusiast alla fascia Performance, nelle ultime slide ufficiali, farebbe credere che l'azienda di Sunnyvale, almeno per il momento, eviterà di commercializzare CPU sopra i 300/350 euro.

 

 

Le CPU Centurion, quindi, saranno commercializzate all'interno della serie FX-9000, avranno una frequenza compresa tra i 4,8 e i 5 GHz e saranno accompagnate da un TDP decisamente elevato, pari a 220W. I modelli di schede madri compatibili di default saranno limitati nel numero, e saranno principalmente quelli di fascia alta e altissima (Ad esempio Asus Crosshair V).

Non mancherà neppure un nuovo modello per la serie FX-8000, il cui nome di commercializzazione potrebbe essere FX-8770, e sempre con TDP di 220W.

Se tali voci dovessero risultare veritiere, sembra logico pensare che AMD abbia abbandonato qualsiasi velleità concorrenziale nei confronti di Intel nella fascia alta del mercato Desktop. Probabilmente la casa di Sunnyvale aspetterà il 2014 e la presentazione di Steamroller per ritornare in grande stile su tale fascia di mercato.


Queste CPU, secondo fonti cinesi, saranno commercializzate principalmente per accontentare gli overclocker professionisti. Si spera, tramite queste CPU superselezionate, di poter superare i 9 GHz di frequenza (Attualmente il record per una CPU commerciale è in mano sempre ad AMD, ma si ferma a 8709 MHz). L'unico modo per AMD, attualmente, di poter far parlare di sé, visto e considerato che prestazionalmente è indietro di una generazione rispetto le controparti Intel.