L'arrivo sul campo di battaglia di Toshiba, insieme al ritorno in grande stile di OCZ, sta ravvivando nuovamente un mercato che sembrava ormai stagnare, quello degli SSD.

 

 

Anche SanDisk, dopo un periodo di calma piatta, torna alla ribalta presentando gli SSD della serie Ultra II, la quale porta con sé alcuni miglioramenti, al fine da differenziarsi dalla massa ed offrire un utile valore aggiunto. Citiamo direttamente dal comunicato ufficiale: “Il drive è caratterizzato da una velocità di lettura sequenziale fino a 550 MB/s e una velocità di scrittura fino a 500 MB/s, permettendo un tempo di avvio più veloce e un caricamento dell’applicazione più breve. Basato sulla tecnologia X3 NAND Flash, l’SSD SanDisk Ultra II è dotata della tecnologia nCache™ 2.0 che utilizza una tecnologia di caching a due livelli per ottimizzare la velocità del drive e la durata”.

 

 

Al pari degli SSD di Samsung, di Toshiba, di OCZ, di Crucial e di altre importanti case, anche SanDisk ha sviluppato diverse tecnologie proprietarie per migliorare sia le prestazioni sia la longevità del prodotto. Questo non può fare che bene alla concorrenza, ma soprattutto all'utente, il quale potrà contare su tecnologie sempre più simili a quelle integrate nei prodotti Workstation e Server, ma in prodotti di fascia e di prezzo consumer.

La più importante caratteristiche di questi SSD, comunque, è la Dashboard, in grado di fornire all'utente importanti informazioni, oltre che la possibilità di configurare manualmente diverse impostazioni. Sempre dal comunicato stampa ufficiale: "L’SSD SanDisk Ultra II comprende la SanDisk SSD Dashboard migliorata, che offre visibilità sulle prestazioni del drive, sul TRIM manuale o programmato, aggiornamenti sul firmware disponibile e suggerimenti su come mantenere il drive al suo livello massimo di attività. Gli utenti possono scegliere tra 17 differenti lingue e ricevere assistenza cliccando sui tasti “Live Chat” e“Ask a Question via Email”. Ulteriori caratteristiche dal valore aggiunto del software della SanDisk SSD Dashboard includono:

  • Clonazione– La capacità di creare un’esatta replica di un disco vecchio all’interno del nuovo SSD SanDisk Ultra II in tre facili passaggi attraverso Apricorn EZ GIG IV.  Con il software di clonazione, non c’è bisogno di re-installare il sistema operativo, programmi o configurazioni.
  • Antivirus– Sicurezza semplice da utilizzare per le attività che gli utenti svolgono di più online – email, interazioni e navigazione attraverso Trend Micro™ Titanium™ Antivirus+.
  • Sicurezza– Creata da Absolute Software, Absolute® LoJack è il leader nella protezione dei dati dell’utente e recupero dopo un furto, fornisce una soluzione continua che può localizzare un dispositivo se rubato e farlo riavere al legittimo proprietario".

Concludiamo, in ultimo, con garanzia, capacità e prezzi degli SSD. L’SSD SanDisk Ultra II ha 3 anni di garanzia e sarà disponibile online e attraverso la rete globale di distributori e rivenditori autorizzati SanDisk da settembre. Sarà disponibile nelle capacità di 120GB, 240GB, 480GB e 960GB al prezzo suggerito al pubblico rispettivamente di 75,00 Euro, 109 Euro, 209 Euro e 409 Euro. Per ulteriori informazioni su SanDisk Ultra II SSD, visitare www.sandisk.com/products/ssd/.