Pagine

Lo châssis dell'SSDNOW KC400 è sigillato da quattro viti torx, nascoste dall'adesivo con il logo di Kingston. La scelta di questa tipologia di viti, solitamente, è fatta per evitare che qualche curioso possa aprire l'SSD danneggiandolo. Difficilmente si possiede un kit Torx in casa, ed ancora più difficilmente se ne comprerà uno per togliersi questa vana curiosità.

Noi però un set Torx lo possediamo, quindi perché non sfruttarlo? Aperto l'SSD, possiamo osservare il NAND CTRL PS3110-S10 realizzato da Phison. Si tratta di un CTRL di fascia alta, adatto ad equipaggiare sia SSD di fascia Enthusiast, sia SSD di fascia Business ed Enterprise con interfaccia di connessione SATA (Dalla I alla III). Particolare enfasi viene posta nelle feature avanzate, le medesime descritte nel paragrafo precedente, e nelle ottime prestazioni (IOPS) di lettura/scrittura randomica. Va detto che Phison ha utilizzato le NAND Flash MLC da 19nm di Toshiba per mostrare i migliori risultati ottenibili con questo CTRL NAND.

 

 

A far da spalla, quale Cache Buffer, al Phison PS3110-S10 ci sono 256MB di DDR3L-1600 (Timing 11-11-11, 1.35v) prodotti da Nanya. Un quantitativo normale per un SSD di questa classe e questa taglia.

Le NAND Flash, invece, sono state “camuffate”, in quanto la serigrafia originale è stata sostituita da quella personalizzata di Kingston: da chi sono state prodotte? Di che tipologia sono? TLC o MLC? Che processo produttivo utilizzano? L'unica cosa certa è che Kingston garantisce queste NAND Flash, e tutto l'SSD, per 5 anni.

Va menzionata, in ultimo, l'ottima qualità dello châssis dell'SSDNOW KC400, rivelatosi sufficientemente robusto ed immune a pericolose torsioni. Una volta preso in mano, grazie anche al peso superiore alla media (anche se non ai livelli degli OCZ ARC/Vector/Vertex/Radeon), regala una piacevole sensazione di solidità e affidabilità.